A Palermo la bici anni ’20 è un progetto di Libertà

A Palermo la bici anni ’20 è un progetto di Libertà

156
0
Condividi
La due ruote 'Libertà' di Pablo Dilet.

Si chiama Libertà, la bicicletta anni Venti che Pablo Dilet, pseudomino del giornalista Dario La Rosa, presenterà venerdì 2 febbraio presso lo spazio Cannatella di Palermo, in via Papireto 10 alle 18.30. Ritrovata in uno scantinato e rimessa a nuovo grazie anche al ‘biciclettaro’ Massimo Cannatella, già artefice della Ztl Bike a difesa del centro storico, il mezzo vuole valorizzare il messaggio del riutilizzo e della mobilità sostenibile.

Patrocinato da Fiab nazionale, il progetto Libertà parte da una bicicletta che, stando alle ricostruzioni di Pablo Dilet, sarebbe stata utilizzata dalle forze dell’ordine prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. Riverniciata e senza alcuna modifica di telaio, la bici porta, saldate sul telaio, le lettere del suo nome tinte di rosso.

Dopo diverse installazioni in giro per Palermo, come Welcome Carpet e Plastic, con Libertà l’artista Dilet ha così restituito alla strada – e alla cittadinanza – una bicicletta inutilizzata e “dimenticata”.