Home città Babbo Natale non va in auto. A Milano campagna per uno shopping...

Babbo Natale non va in auto. A Milano campagna per uno shopping più sostenibile

235

Shopping natalizio a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici. A Milano la collaborazione tra Confesercenti e associazioni ambientaliste come Genitori Antismog e Fiab Ciclobby ha dato vita a una campagna per rilanciare la cultura della mobilità sostenibile anche durante la corsa ai regali.

Sono già più di settanta i negozi che hanno aderito e hanno affisso una locandina sulle vetrine con Babbo Natale che ha lasciato a casa le renne per saltare in sella a una bici. “Sempre più negozianti hanno capito che una città meno trafficata e più vivibile non solo non danneggia gli affari, ma può al contrario incentivarli fortemente – dice Andrea Painini presidente di Confesercenti Milano – È ora di sfatare il mito secondo cui limitare l’uso dell’auto privata in una città danneggia gli affari dei commercianti”. Anzi, a guardare i dati che arrivano dall’estero, i negozi che si affacciano sulle piste ciclabili hanno visto negli anni aumentare sensibilmente i loro incassi.

Traffico impazzito per lo shopping natalizio.
Traffico impazzito per lo shopping natalizio.

Ne è convinta Guia Biscaro, presidente di Ciclobby: “Il quartiere cittadino è un naturale shopping center diffuso. Se si restituisce spazio alle persone per camminare, per spostarsi in bicicletta in sicurezza e tranquillità si recupera vita sociale e gli affari vanno meglio”.

“Stiamo sensibilizzando i negozianti a offrire il servizio a domicilio in bicicletta, un sistema che fa felici i clienti e l’ambiente” conclude Marco Ferrari di Genitori Antismog, associazione che ha anche lanciato l’iniziativa di “Negozi amici dell’aria”, una rete culturale di commercianti che portano avanti la battaglia contro l’uso delle auto per lo shopping.