Biciviaggi Fiab: Europa e Italia nel calendario 2017

Biciviaggi Fiab: Europa e Italia nel calendario 2017

1078
0
Condividi
La via Rhona, in Francia, inaugurerà i Biciviaggi Fiab 2017.

Il cicloturismo come declinazione nel tempo libero di una attenzione all’ambiente e una mobilità sostenibile: è il cicloturismo secondo Fiab. Sabato 21 gennaio la federazione ha presentato, al Bianchi Cafè di Milano, il palinsesto dei suoi viaggi 2017, otto itinerari in giro per l’Italia e l’Europa tra luglio e settembre. Il primo sulla via Rhona (15-23 luglio) lungo il Rodano francese, sperimentando l’ultima arrivata – nella foto qui sopra – tra le tratte Eurovelo, la 17. In calendario anche mete italiane, come il Molise (12-19 agosto) alla scoperta del Sannio, e Milano andata e ritorno scollinando in Svizzera a bordo del trenino del Bernina (26 agosto-2 settembre).

“Come ogni anno, Fiab non propone un catalogo commerciale. Non siamo un tour operator, ma dai nostri viaggi, almeno questo è il nostro auspicio, vogliamo che i soci tornino a casa con ancora più voglia di bicicletta”. A presentare i Biciviaggi Fiab  il responsabile Fiab per il cicloturismo Antonio Dalla Venezia, che accompagnerà dal 28 luglio al 5 agosto i partecipanti nel Biciviaggio d’Irlanda, una novità nel programma Fiab che si aggiunge alle altre destinazioni evergreen.

Come il Biciviaggio in Olanda, un successo due anni fa da un centinaio di iscritti, e riproposto quest’anno, dal 21 al 30 luglio, a Rembrandt in un percorso a margherita. Una scelta obbligata, così Dalla Venezia, “per dare una seconda possibilità alle decine di persone che non erano riuscite a partecipare”. Nel calendario 2017 – consultabile sul sito insieme alle altre iniziative delle associazioni locali – Fiab conferma poi l’interesse per destinazioni d’eccellenza, come Barcellona (1-8 settembre), tra le città più bike friendly dell’Europa del sud, la Francia degli impressionisti tra Fontainebleau e Parigi (4-13 agosto), e infine la tratta balcanica da Zagabria a Lubiana (19-26 agosto).

A margine dell’incontro, spazio anche per i dati economici snocciolati da Michele Mutterle, segretario organizzativo della Fiab. Che è partito dal recente studio Ecf sul valore economico della mobilità sostenibile in Europa: tra quei 500 miliardi e rotti di euro complessivi, le vacanze in bicicletta spostano nel vecchio continente 44 miliardi annui. Paese leader per indotto in questo settore è la Francia, con 19,4 miliardi di euro l’anno, mentre la Germania, seconda, muove in totale 14 miliardi. L’Italia? Briciole, per ora, vista la decima posizione a livello continentale.