Bike to work: in Danimarca si discute su come ampliare le agevolazioni...

Bike to work: in Danimarca si discute su come ampliare le agevolazioni fiscali

118
0
Condividi

Diminuire a 6 il numero di chilometri di distanza minimi tra casa e ufficio per allargare la possibilità degli sgravi fiscali alla platea dei contribuenti che praticano tutti i giorni il bike to work. Lo propone in Danimarca l’Alternative Party, il partito dei verdi.

Perché se è vero che già oggi in Danimarca sono possibili sgravi fiscali per il tragitto casa lavoro, il rappresentante dei verdi Rasmus Nordqvist fa notare che la distanza minima per accedere ad agevolazioni fiscali è di 24 km tra andata e ritorno, tutti i mezzi di trasporto inclusi. Ma forse un po’ troppo perfino per i ciclisti danesi.

Ecco dunque che per coinvolgere anche il bike to work negli sgravi fiscali  l’Alternative Party propone una modifica della legge, con un itinerario di andata e ritorno casa-ufficio complessivo di 12 km giornalieri. La misura, oltre a favorire una diffusione ancor maggiore della mobilità ciclistica in Danimarca, si inserisce in un progetto a lungo termine per la riduzione delle emissioni di CO2.