Cicloraduno Fiab 2018: dal 18 al 24 giugno Ravenna capitale del turismo...

Cicloraduno Fiab 2018: dal 18 al 24 giugno Ravenna capitale del turismo in bicicletta

259
0
Condividi

Sì, vi aspettano anche loro, le bellezze senza tempo della Ravenna bizantina che sorridono in foto. Manca poco: il prossimo, per Fiab, è mese di Cicloraduno. Il momento più piacevole e on the road tra gli eventi proposti della Federazione, fatto di tante pedalate e tanta socialità, fa base quest’anno proprio a Ravenna e porterà in giro tra città e campagna, tra tesori dell’antichità e oasi naturalistiche, tra campagna e Adriatico, da lunedì 18 fino a domenica 24 giugno.

Al Cicloraduno Fiab 2018 ci si può ritagliare una settimana di ‘stacco’ dalla quotidianità per vivere l’esperienza – fianco a fianco con ‘compagni di pedale’ provenienti da tutta Italia – dall’inizio alla fine, dall’escursione alla Pineta di Classe di lunedì 18 alla Cena di Gala della sera di sabato 23 (la domenica mattina c’è la divertente coda di una biciclettata di gruppo fino al mare e di un ultimo tuffo in Adriatico).

Fiab Ravenna, che con passione ha curato l’organizzazione e il programma, propone un ventaglio di oltre 40 escursioni tra cui scegliere. Le più significative vengono riproposte anche tra venerdì e sabato per chi sceglie il Cicloraduno come meta di un lungo weekend estivo in bicicletta. Il sito ufficiale del Cicloraduno, oltre a presentare l’evento consente l’iscrizione, una per una, a tutte le escursioni a cui si desidera prender parte: un lungo e stuzzicante menù da cui scegliere à la carte (senza lasciar passare troppo tempo, perché ogni gita accoglie un numero definito di partecipanti).

Tra le chicche del Cicloraduno, opportunamente replicate (sia martedì 19 che venerdì 22) c’è l’apertura notturna in esclusiva del sito archeologico Antico Porto di Classe (una breve pedalata, apericena e visita); ma le mete proposte soddisfano tutti gli interessi e tutte le gambe, dai tour in bici nel centro storico di Ravenna (pochi chilometri, tante storie da raccontare) a escursioni verso le pinete e le lagune che bordano l’Adriatico, verso i luoghi garibaldini, verso la campagna romagnola (dove passava anche la Linea Gotica di pianura, nella valle del Senio): itinerari variabili tra i 40 e i 90 km, divisi tra asfalto e sterrato.

Per saperne di più, vi consigliamo anche di accedere alla pagina dedicata al Cicloraduno sul sito di Fiab Ravenna, da cui è possibile scaricare – oltre al programma ufficiale – anche schede descrittive di tutti gli itinerari e una mappa delle ciclabili del territorio.