Ciclovacanza d’inverno: dieci giorni agli antipodi, tra i vigneti e la costa...

Ciclovacanza d’inverno: dieci giorni agli antipodi, tra i vigneti e la costa del Sudafrica

249
0
Condividi

Un capodanno importante, senza rinunciare al rituale quotidiano della pedalata. Lo propone Girolibero, con una originale proposta di ciclovacanza in Sudafrica, organizzata con partenza il 28 dicembre e ritorno il 7 gennaio.

Un Paese lontano, la ‘nazione arcobaleno’ in cui si convivono popolazioni, lingue, paesaggi. E in più, il piacere di ritrovarsi in bicicletta in piena estate, nell’emisfero australe. La formula è quella del viaggio di gruppo con l’assistenza sia di un accompagnatore di Girolibero che di una guida locale.

Si pedala per una media che oscilla tra i 30 e i 70 chilometri al giorno; una studiata rete di transfer consente di spostarsi tra i luoghi più interessanti del Paese. Si festeggia il capodanno in un caratteristico villaggio nel cuore del distretto vinicolo, il resto del viaggio si snoda tra pedalate in ambienti rurali – con soste in fattorie e vigneti – visite ai centri urbani (la capitale Capetown ovviamente, ma anche le atmosfere olandesi di Stellenbosch), e l’emozione di raggiungere in bicicletta il Capo di Buona Speranza. Nelle città sono previsti anche incontri con le comunità locali, testimonianze di prima mano di un recente passato di segregazione. C’è anche la possibilità di avere a disposizione, con un supplemento, bici a pedalata assistita.

Su questa pagina del sito di Girolibero prezzi e tutti i dettagli del programma.