Città ciclabili: Manchester insegue Londra

Città ciclabili: Manchester insegue Londra

144
0
Condividi
Sky Ride, la giornata della bicicletta a Manchester

Non è il solito derby d’Inghilterra: Londra pedala con le Boris bike, ma anche Manchester vuole più attenzione alla ciclabilità. Come un coro dalle tribune dell’Old Trafford,  il messaggio arriva forte e chiaro: il 75% degli abitanti dell’area metropolitana di Manchester richiede investimenti bike friendly e considera gli oltre 570 km di piste già esistenti come una semplice base di partenza.

Il dato viene dalla più grande inchiesta sulla ciclabilità mai realizzata in Gran Bretagna: sette città e 11mila interviste telefoniche commissionate dall’associazione Sustrans per capire come la gente d’oltremanica si sposta ogni giorno, con quale o quali mezzi abituali. Il report Bike life, che potete consultare qui, prende esempio dalla virtuosa Copenaghen, dove ogni due anni, dal 1996, vengono prodotte inchieste sulle ciclabili e sulle maggiori criticità, il tutto impacchettato e spedito all’amministrazione comunale per facilitare interventi mirati.

Oltre alla voglia di bicicletta, gli abitanti di Manchester richiedono dal comune una maggiore attenzione sulla sicurezza nel traffico. Quasi otto persone su dieci denunciano strade e vie non proprio a misura di ciclista, mentre soltanto il 38% si dichiara soddisfatto della vita in sella.

A suggerire una spesa più attenta nell’ambito della mobilità sostenibile, di cui un esempio sono i semafori bike friendly di recente installati a Londra, sono proprio i 4500 cittadini di Manchester interpellati dall’inchiesta: delle 300 sterline spese nei trasporti annualmente per ogni cittadino, suggeriscono che almeno 25 siano investite nel mondo bici. Una cifra di per sé già notevole rispetto alle 4 sterline attuali, spiccioli spalmati sui 12 mesi.

Comoda negli spostamenti, soprattutto per quel 15% di residenti che abitano entro 125 metri da una pista, la bicicletta a Manchester convince soprattutto gli uomini. Sono il 61% di chi pedala ogni giorno, soprattutto nel tragitto casa-lavoro e nel tempo libero.