Home città Incentivi e-bike: nel Torinese un buono da 250 euro per favorire il...

Incentivi e-bike: nel Torinese un buono da 250 euro per favorire il bike to work

383

Anche grazie ai fondi del ministero dell’Ambiente crescono i comuni che forniscono incentivi economici ai residenti per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita. Alternativa sostenibile che ha convinto l’amministrazione di Collegno, parte della Città metropolitana di Torino, a garantire un coupon di 250 euro con l’obiettivo di favorire spostamenti casa-lavoro e casa-scuola attraverso il progetto “ViVo: Via le Vetture dalla Zona Ovest di Torino”.

Per accedere a questo “buono” e-bike vanno però rispettati alcuni criteri stringenti, specificati nel bando scaricabile dal sito del Patto Zona Ovest Torino. Chi abita o lavora nella zona nordovest di Torino (tra gli altri centri interesssati vi sono Alpignano, Buttigliera alta e Pianezza) potrà candidarsi all’incentivo e-bike dopo aver dimostrato che il percorso verso l’ufficio supera i 10 km e che lo stesso tragitto con i mezzi pubblici comporta oltre mezz’ora di viaggio. Per strappare l’incentivo gli abitanti dei comuni a nord ovest di Torino potranno anche far valere la proprietà di un’auto diesel fino a euro 5 o benzina euro 0 e 1. Altrimenti l’assegnazione del buono terrà conto della volontà di rottamare una vettura.

Non si terrà conto delle domande per bici elettriche da utilizzare soltanto per agonismo e sport. Non ci sono invece limiti per i tipi di e-bike che si vogliono acquistare (pieghevoli, e-mtb, city), ma il loro prezzo non dovrà comunque superare i 1500 euro.