Smog : Italia convocata a Bruxelles con altri otto Paesi

Smog : Italia convocata a Bruxelles con altri otto Paesi

138
0
Condividi
Per molte città italiane il blocco del traffico ai veicoli più inquinanti è ormai una necessità inderogabile

Italia convocata a Bruxelles per la questione aria. Il commissario Ue per l’ambiente, il maltese Karmenu Vella, ha invitato il nostro e altri otto Paesi (Repubblica ceca, Germania, Spagna, Francia, Ungheria, Romania, Slovacchia, Regno Unito) a un incontro, martedì 30 gennaio, per affrontare il problema dell’inquinamento atmosferico. Tutti e nove i Paesi convocati si trovano ad affrontare procedure di infrazione per il superamento dei limiti concordati.

In Italia l’allarme riguarda soprattutto la valle padana ma problemi, secondo un recente report della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile con Enea e Ferrovie esistono anche nelle aree metropolitane di Roma e Napoli, a Firenze, in Puglia a cominciare da Taranto, e sulla costa sud est della Sicilia.

Una situazione che ha ripercussione sempre più pesanti: l’Italia con oltre 90mila morti premature batte i grandi paesi europei. Parliamo di 1500 decessi per milione di abitanti, contro i 1100 in Germania, gli 800 della Francia e della Gran Bretagna, e i 600 della Spagna.

Per la Commissione Ue, i costi connessi agli impatti sulla salute dell’inquinamento atmosferico in Europa pesano tra il 2 e il 6% del Pil continentale.