Torna in libreria “In bicicletta” di Olindo Guerrini, poeta e viaggiatore a...

Torna in libreria “In bicicletta” di Olindo Guerrini, poeta e viaggiatore a pedali

391
0
Condividi
Olindo Guerrini è stato anche esponente di spicco del Touring Club Italiano che allora si chiamava Touring Club Ciclistico Italiano.

Poeta, scrittore, viaggiatore, gourmet (fu amico di Pellegrino Artusi), bibliofilo e studioso della letteratura italiana, Olindo Guerrini è una delle personalità più irrequiete e poliedriche della cultura italiana, non solo degli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento.

Appassionato ciclista, un vero poeta della bicicletta, cui si avvicina per amor paterno per poi venirne totalmente sedotto, pubblica, nel 1901, con lo pseudonimo di Lorenzo Stecchetti, uno dei primi, se non il primo in assoluto, libri di cicloturismo e di cultura ciclistica. In bicicletta, che raccoglie impressioni e riflessioni nate dai suoi numerosi viaggi a pedali in giro per l’Italia, è oggi riproposto da Tarka edizioni (128 pagine, 12 euro) nella collana universolocale.

«Non c’è arte al mondo che possa esprimere il piacere, direi quasi la voluttà, della vita libera, piena, goduta all’aperto, nelle promesse dell’alba, nel trionfo dei meriggi, nella pace dei tramonti, correndo allegri, faticando concordi, sani, contenti. Mettetevelo in mente voi che vi guardate la lingua, vi tastate il polso, seccate il medico e ingrassate il farmacista. Andate in bicicletta coi figli e dopo un mese digerirete le cipolle crude. Ve lo dico io».