Home viaggio diari Viaggi in bici: fuga di primavera in Olanda, tra i tulipani in...

Viaggi in bici: fuga di primavera in Olanda, tra i tulipani in fiore

303

Se i bellissimi musei olandesi sono aperti tutto l’anno, per la fioritura dei tulipani bisogna cogliere l’attimo. Girolibero propone fino al 12 maggio l’esperienza unica di un Tour dei Tulipani: ogni giorno è buono per partire, la formula è quella del viaggio individuale con pernottamento, trasporto bagagli e assistenza 24ore dei tour operator; tre giorni di pedalata, cinque complessivi di ‘stacco’ dall’Italia per immergersi in un caleidoscopio di colori.

Infatti, non lontano da Amsterdam, nell’Olanda più autentica (canali, mulini a vento, ciclabili senza fine), nulla come la distesa dei campi in fiore riesce a dare l’idea di infinito alla piatta campagna sottratta al mare. L’effetto visivo è una scenografia cromatica dove lunghe strisce dai colori brillanti sono affiancate da altre distese di bulbi dalle tinte contrastanti. È una moquette di petali che l’occhio percepisce come un gigantesco plaid sul quale stendersi mollemente.

Nel Tour dei Tulipani proposto da Girolibero (qui potrete vedere dettagli e prezzi) la prima tappa di 55 km ha come meta la bella città di Haarlem e i campi fioriti già si vedono prima dell’arrivo in città, in prossimità del paesino di Bennenbroek. Haarlem accoglie con strade lastricate come secoli fa, case con tetto a gradini spioventi e alcuni tratti delle antiche mura con le bellissime porte di entrata. Un’altra caratteristica curiosa sono gli hofjes, complessi abitativi storici costruiti in passato per i meno abbienti, intorno a un giardino interno non visibile dall’esterno. Grazie al sapiente restauro oggi sono abitazioni ambite e a dimensione d’uomo.

La seconda pedalata del viaggio sarà memorabile e la macchina fotografica l’accessorio indispensabile per fissare tanto colore e ricordi indelebili, lungo i 40 km che portano a Leiden, la città dove nacque Rembrandt, ma le soste saranno tante e quella nel giardino floreale di Keukenhof la più lunga, per visitare 32 ettari di vera meraviglia della quale si può godere per soli due mesi all’anno. Nel parco si combinano colore e architettura del paesaggio, con aiuole zeppe di fiori ordinatissimi: solo di tulipani ce ne sono piantati oltre 7 milioni di 800 diverse varietà, ma si trovano anche tantissimi narcisi e giacinti in fiore.

Il giorno successivo è quello del ritorno ad Amsterdam (60 km), dove per chiudere il cerchio si possono ritrovare fiori su tela e tanti altri capolavori sia al Van Gogh Museum, sia – a pochi passi di distanza – all’austero Rijksmuseum dove si trova la più grande collezione di opere del periodo d’oro dell’arte fiamminga. Qui il link al portale del turismo olandese, per arrivare preparati nel migliore dei modi al tour.