Home città Bici e cellulari: l’Olanda mette il divieto dall’estate 2019

Bici e cellulari: l’Olanda mette il divieto dall’estate 2019

846

Governano la nostra quotidianità, ma sono spesso causa di distrazione quando ci spostiamo nel traffico. Per questo l’Olanda ha intenzione di allargare il divieto di smartphone anche ai ciclisti, misura che già dal 2002 puniva i guidatori di macchine e camion trovati al cellulare. Dalla prossima estate la norma imporrà la sanzione anche a chi controlla chat e mail mentre pedala.

Ad annunciare il divieto smartphone in sella è stata la ministra dei Trasporti olandese Cora van Nieuwenhuizen. In uno dei paesi più bike friendly in Europa, preso a modello per le sue politiche a favore della mobilità sostenibile, l’idea di multare l’utilizzo dello smartphone era già venuta al governo, preoccupato del fatto che nel 2014 il 20% degli incidenti in bicicletta erano causati proprio dalle distrazioni da display.

Dalle parole si passa dunque ai fatti: la multa massima prevista ai ciclisti al cellulare è pari a 230 euro secondo quanto riferisce la stampa. La decisione del governo mira soprattutto alla sicurezza dei ciclisti più piccoli: il responsabile dei Trasporti ha dichiarato infatti che uno su tre, tra i 12 e i 21 anni, non può fare a meno di controllare il proprio cellulare neanche in sella.