Home mobilità Bici ed economia: quando le ciclabili creano lavoro

Bici ed economia: quando le ciclabili creano lavoro

954
Soltanto una ciclabile crea, in media, più di 11 posti di lavoro per ogni milione di dollari spesi.

Repetita iuvant. E lo facciamo richiamandoci a uno studio del 2011 condotto dall’Università del Massachusetts: se una strada, grande o piccola che sia, comprende anche un percorso pedonale o ciclopedonale, viene creato il 46% di lavoro in più per ogni milione di dollaro speso nell’infrastruttura. In altre parole, che non siano quelle già eloquenti del Political Economy Research Institute che ha condotto la ricerca, una strada senza ciclabile crea, in media, 7,8 lavori complessivi ogni milione di dollaro investito; con, invece, 11,4.

Più nello specifico, lo studio, pubblicato nel giugno 2011 dall’Università del Massachussets riguardo all’impatto delle infrastrutture ciclopedonali sul mercato del lavoro, ha preso in esame 11 città statunitensi, fra cui Houston, Santa Cruz e Austin. Di queste, poi, ha raccolto i dati, messi a disposizione da rispettivi Dipartimenti dei traporti e dei lavori pubblici, su un totale di 58 progetti. E quel che è emerso (non ieri, ma già cinque anni fa) è che la “bicycle-only infrastructure” l’infrastruttura che crea più lavoro. La ciclabile, appunto.

Nel considerare l’effetto positivo che ciclabili e percorsi ciclopedonali hanno sul mercato del lavoro, il Political Economy Research Institute spiega nel suo studio che ad aumentare non sarebbero soltanto i lavori direttamente coinvolti nella realizzazione dell’infrastruttura. Le ricadute di una ciclabile, infatti, interesserebbero anche altri ambiti occupazionali, come ha recentemente suggerito l’ECF.

Lo confermano anche i confronti dello studio dell’Università del Massachusetts: su un totale di 58 progetti considerati, il valore più basso di creazione di posti di lavoro per ogni milione di dollari spesi è stato 5, per una infrastruttura cosiddetta “only road”, vale a dire niente ciclabili, solo asfalto; il dato più alto, invece, è stato a Baltimore, nel Maryland, dove una “cycling infrastructure” ha prodotto oltre 14 posti di lavoro per ogni milione di dollaro sborsato.