Home mobilità ambiente Convivenza tra auto e bici: dalle scuole guida un decalogo per i...

Convivenza tra auto e bici: dalle scuole guida un decalogo per i neo patentati

1637
Bici nel traffico cittadino

Manuale di convivenza, spesso difficile, tra ciclisti e automobilisti. E infatti l’hanno intitolato La strana coppia. A prepararlo e distribuirlo, per ora on line, La Nuova Guida, un network di scuole guida italiane che intende diffonderlo tra gli aspiranti patentati, ma non solo, suggerendostranacoppia buone pratiche per entrambe le categorie.

Un segno questo di una maggiore sensibilità verso le biciclette in città, sempre più numerose, cui viene assegnata la stessa dignità di altri veicoli. Come in un’intervista doppia, la pagina a sinistra è per il ciclista che, ad esempio, sorpassando un ostacolo, o un’auto in sosta, deve avvisare con la “freccia”; a destra invece l’automobilista che, a parti invertite, deve lasciare lo stesso spazio che lascerebbe a un’auto quando supera una bici.

Prudenza per chi guida anche in prossimità delle ciclabili, soprattutto quando si interrompono agli incroci e costringono i ciclisti a manovre improvvise; ma attenzione anche per i pedalatori perché si facciano notare con catarifrangenti e luci dopo il tramonto. Una ventina di pagine che non si sbilanciano né pro, né contro ciclisti e automobilisti, ma fissano in semplici punti quello che si riassume nell’ultima pagina. “Tratta ogni utente della strada come se fosse un tuo famigliare”.