Home mobilità Gran Bretagna: per i genitori è “vitale” che i figli pedalino. Ma...

Gran Bretagna: per i genitori è “vitale” che i figli pedalino. Ma la mobilità ciclistica è al 2%

429

Sulla carta quasi tutti in Gran Bretagna vorrebbero vedere i propri figli pedalare. La maggior parte dei genitori (70%) è convinta che saper andare in bicicletta sia una capacità “vitale” per i bambini. I dati sono contenuti in un sondaggio di YouGov realizzato per Cycling UK, dove emerge sì quanto mamma e papà apprezzino la due ruote per l’indipendenza, la salute e la felicità dei bambini. I numeri però vanno confrontati con la realtà: gli spostamenti complessivi in sella non superano il 2% a livello nazionale.

«Questa ricerca – dice James Scoot di Cycling UK – mostra una grande differenza tra quante persone potrebbero andare in bicicletta e quante lo fanno concretamente». Le prime infatti superano di molto le seconde. Lo scorso anno, sempre YouGov aveva rilevato che in Gran Bretagna un bambino su cinque non sa pedalare (a Londra addirittura uno su quattro). Dato che è stato confermato dalla recente indagine: YouGov riferisce che l’82% dei genitori in Gran Bretagna ha insegnato ai propri figli a pedalare.

Ma perché lo fanno? Il 60% vuole che acquisiscano sicurezza in se stessi, il 48% lo fa per tutelare la loro salute, il 47% vuole che sappiano muoversi sicuri nel traffico, il 44% li mette in sella per regalargli i primi momenti di indipendenza. Buone intenzioni che, sempre in terra d’Albione, hanno fatto i conti anche con l’idea della targa obbligatoria per i piccoli del bike to school.