Home storie cultura Libri nel Giro 2020. Quando la cultura non si arrende e sale...

Libri nel Giro 2020. Quando la cultura non si arrende e sale sul tandem

236
Libri nel Giro

Libri nel Giro non teme il contagio. Se la corsa rosa si farà in autunno, la rassegna cicloletteraria della Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza, curata da Fernanda Pessolano, che da sette anni l’accompagna, tiene fisse le sue date. Si tratterà ovviamente di un’edizione virtuale, diversa dalle precedenti, senza incontri e letture pubbliche, ma con l’identico spirito che la contraddistingue: incrociare cultura e bicicletta, ciclismo e buone letture.

Libri nel Giro, venti libri per dieci tandem

Sarà un Libri nel Giro, quello del 2020, all’insegna del tandem, mezzo che, per la verità poco si adatta alle imprese sportive, ma perfetto per abbinare autori e temi. E così dall’11 maggio al 4 giugno, nel periodo di solito occupato dalla corsa vera, sarà possibile fare tappa sul sito della Biblioteca per scoprire recensioni e consigli di lettura di due scrittori ogni volta: venti libri in tutto per dieci tandem, ognuno dei quali benedetto da una poesia sulla bici letta da un attore.

Chi saranno gli eletti? Ampio è il plotone nel quale poter scegliere: dai giornalisti sportivi di bella penna come Gianni Brera e Gianni Mura, a poeti come Andrea Zanzotto e Alda Merini, a scrittori dalla pedalata eccelsa come Anna Maria Ortese, Paco Ignacio Taibo II, William Saroyan. Senza trascurare qualche fuga con i fumetti d’autore. O con maestri del pensiero del valore di Marc Augè o di Ivan Illich.

Le date di pubblicazione? Non ci sono, bisogna solo provare a entrare sul sito ogni tanto. In fondo varcare la soglia di una libreria è aprirsi a un mondo fatto di sorprese, dove lasciarsi trasportare dalla voglia di scoprire, senza fretta, senza l’ansia del take-away. E nella Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza da scoprire c’è molto, anche se, per quel giorno il tandem non c’è. Perché è uno di quei posti dove vale la pena tornare. E ritornare.