Home mobilità ambiente Ponte di Brooklyn, aperta la nuova pista per le bici. Servirà 60mila...

Ponte di Brooklyn, aperta la nuova pista per le bici. Servirà 60mila ciclisti al giorno

349
ponte di Brooklyn
I primi ciclisti che hanno attraversato il ponte di Brooklyn sulla nuova ciclabile.

Il ponte di Brooklyn ha la sua ciclabile. È stata infatti inaugurata, prima del previsto, la corsia per le biciclette che, in precedenza, potevano solo utilizzare la passerella sopraelevata in condivisione con i pedoni.

Si tratta del primo vero intervento di ridefinizione della mobilità su quello che è considerato uno dei simboli di New York dal 1950, quando l’amministrazione decise di eliminare i tram per lasciare più spazio alle auto. Ma è anche, in un certo senso, un ritorno alle origini, perché, inizialmente alle vetture era riservata solo l’area centrale, mentre ai lati correvano le carrozze a cavalli.

Effetto pandemia e non solo

Secondo le previsioni il ponte dovrebbe consentire un transito sicuro ad oltre 60mila ciclisti al giorno che si spostano tra Manhattan e Brooklyn. Un popolo di ciclisti cresciuto, come in altre città, in seguito alla pandemia ma che ha finito per riscoprire i vantaggi in termini di salute, di tempo e di portafoglio del muoversi pedalando.

Soddisfatto il sindaco di New York Bill De Blasio. “Con questi interventi abbiamo voluto dimostrare che la bicicletta resta centrale nel disegno della nuova mobilità cittadina – ha detto – Questa pista ciclabile non dimostra solo l’attenzione della città alla sicurezza degli utenti della strada più deboli, è un simbolo  che abbraccia pienamente un futuro sostenibile e manda un forte messaggio alla cultura automobilistica”.

Dalla Grande Mela, insomma, arriva un messaggio importante anche in chiave ecologica, come ha sottolineato Ben Furnas, direttore dell’Ufficio per il clima e la sostenibilità del sindaco. “La creazione di un nuovo collegamento ciclabile di alta qualità da Brooklyn a Manhattan e aver lasciato più spazio ai pedoni per la passeggiata soprastante è un esempio formidabile di come la nostra lotta contro il cambiamento climatico possa migliorare la qualità della vita qui e ora”.

Le modifiche hanno reso anche più sicuro il traffico pedonale che ora era condiviso con quello delle biciclette. Il ponte, una vera icona di New York, è infatti frequentato ogni anno da migliaia di turisti che lo attraversano in cerca di quegli scorci che lo hanno reso celebre in decine di film e di scatti di grandi fotografi.