Home Mercato duepuntozero Sicurezza in bici: a Londra il campanello che allerta il sindaco

Sicurezza in bici: a Londra il campanello che allerta il sindaco

1092
Il campanello Flic invia mail al sindaco di Londra: "pericolo per il ciclista".

Niente spam, queste sono mail sensibili per un sindaco fresco di nomina. Gliele inviano i ciclisti di Londra ogni volta che si sentono in pericolo sulle strade, per l’assenza di segnaletica o perché manca una ciclabile. E non sono mail al vetriolo, ma lo stesso messaggio preimpostato spedito al primo cittadino tramite Flic, un campanello collegato via bluetooth allo smartphone del ciclista.

Se il ciclista si è sentito in pericolo, fa “suonare” Flic e la casella di posta elettronica del neosindaco di Londra, Sadiq Khan, si ingrossa. Al momento sono 500 i campanelli, prodotti dall’azienda svedese Hövding, assegnati agli iscritti di London Cycling Campaign per una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza in sella tra le strade di Londra. Secondo Transport for London ogni anno i viaggi in bici nella metropoli toccano i 23 milioni: 432 il totale di persone gravemente ferite o uccise in strada nel 2014.

Una mail viene “squillata” col campanello Flic ogni volta che il ciclista londinese nota una rischio per la sicurezza degli utenti deboli della strada. Tramite l’applicazione non solo si invia un messaggio al sindaco, ma si localizza su una mappa il punto esatto dove il pericolo è stato segnalato. L’intenzione è una raccolta sufficiente di dati sulle maggiori criticità incontrate, tutti da impacchettare e inviare alla politica. Che, almeno a Londra, deve prepararsi al possibile grande sorpasso delle biciclette sulle automobili.