Home storie cultura Torna a San Vito dei Normanni il Full Bike Day, quando la...

Torna a San Vito dei Normanni il Full Bike Day, quando la bici diventa arte

817
I tre partecipanti al Full Bike Day: da sinistra Stephen Benton, Stuart Crumpton, Mark Locke.

Torna a San Vito dei Normanni (Brindisi), domenica 7 maggio, per la sua sesta edizione, il Full Bike Day festival internazionale dedicato alla bicicletta in tutte le sue forme artistiche, organizzato dall’Associazione culturale Aeneis 2000.

Tra i partecipanti il regista e produttore inglese Mark Locke, Stephen Benton e Stuart Crumpton del progetto One Flying Kidney, che intende sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della lotta al cancro al rene. In particolare Stuart Crumpton, ciclista di Bmx, racconterà la sua vicenda personale e del contributo ricevuto dal comunità internazionale per aiutarlo a tornare in sella dopo la battaglia vinta, contro il tumore.

Il Full Bike Day è diviso in due parti: la mattina, dedicata alla natura, con un tour di 16 chilometri in bicicletta da San Vito dei Normanni al Centro Visite dell’Oasi di Torre Guaceto a Serranova e ritorno con partecipazione gratuita. In serata, presso l’ex Convento dei Domenicani di via Mazzini, sono concentrati tutti gli eventi culturali e l’esposizione di biciclette realizzate o restaurate da architetti, designer e creativi.

A partire dalle 19,30 mostra fotografica internazionale 24 Scatti Bike / l’Uomo e la Bicicletta, proiezione del cortometraggio One Flying Kidney l’esposizione di polaroid a tema provenienti dalla Maratona fotografica istantanea Mizart svoltasi durante il primo Festival Instant 085 di Pescara.

Il Full Bike Day è realizzato in collaborazione con Regione Puglia (Assessorato alle infrastrutture e Mobilità), Provincia di Brindisi, Comune di San Vito dei Normanni, Accademia di Belle Arti di Lecce, Consorzio di Torre Guaceto.