Home mobilità Da Valentino Rossi a Harley Davidson, tutti dentro il mondo e-bike

Da Valentino Rossi a Harley Davidson, tutti dentro il mondo e-bike

37
Valentino Rossi
© dmove.it

C’è anche Valentino Rossi nell’industria delle e-bike. Il campione del motociclismo ha collaborato con Lapierre Bikes per realizzare la VR46 . L’ha presentata alla fiera EICMA di Milano, dove oltre alle più inquinanti e rumorose due ruote a motore c’è sempre più spazio per le biciclette elettriche. Il mercato è in crescita: soltanto in Italia, secondo i numeri di Confindustria ANCMA l’aumento di vendite di “pedalate assistite” ha sfiorato il 17% su base annua a fronte di un calo di oltre il 7% per le bici tradizionali. Numeri incoraggianti per un settore dove anche marchi storici come Harley Davidson stanno muovendo i primi (e inaspettati) passi.

L’e-bike di Valentino Rossi è adatta perle avventure su sterrato e in montagna, ipiù che per il bike to work. Sul mezzo elettrico ritroviamo il colore giallo e il 46, marchi di fabbrica del pilota marchigiano. Secondo quando riporta il sito dmove il telaio è tutto in carbonio e la batteria di 250Wh. Abituati a vederlo in pista da tanti anni, non sappiamo ancora se Rossi sia anche tra i vip che amano andare in bicicletta come il collega cestista LeBron James. Nel frattempo ci auguriamo che il pilota usi la VR46 ogni volta che gli sarà possibile.

Restando sempre nel mondo motori, l’azienda statunitense Harley Davidson ha annunciato la presentazione delle Rude Boy, tre modelli – finora soltanto prototipi – che lo storico marchio ha deciso di sfornare sfidando soprattutto i puristi di una moto che è soprattutto stile di vita (rumoroso, ça va sans dire). Le biciclette elettriche targate Harley dovrebbero essere disponibili sul mercato soltanto nei prossimi anni, ma non è la prima volta che un’industria simile si impegna nel mondo bike friendly. Vi avevamo parlato di Ford che nel 2017 lanciò a San Francisco il suo bike sharing con l’obiettivo di creare una flotta da 7mila biciclette.