Home mobilità Wearable: l’ultima tendenza della tecnologia in mobilità

Wearable: l’ultima tendenza della tecnologia in mobilità

383
Il passato futuro della tecnologia indossabile

Il trend tecnologico più forte del momento si chiama wearable, vale a dire indossabile. Sembra quasi una gara tra i costruttori a chi si inventa il gadget più sorprendente. Eppure alcune novità si sono imposte talmente in fretta da essere ormai uno standard. Una di queste sono i gps-watch, vale a dire quegli orologi sportivi che tra le tante funzioni hanno anche la capacità di registrare una traccia gps.

Tra questi c’è l’ultima novità di TomTom (nome che fino a qualche anno fa era quasi un sinonimo di navigatore), che oltre al percorso riesce a registrare anche la frequenza cardiaca attraverso un sensore sotto la cassa dell’orologio: si chiama Multisport Cardio e costa 299 euro.

E poi, ovviamente, ci sono i Google Glass che con il loro speciale visore di fianco alla montatura potrebbero addirittura sfruttare le tracce gps per mettere davanti agli occhi di chi li indossa un navigatore in realtà aumentata, mostrando elementi virtuali interattivi proprio lungo la strada o la pista ciclabile che si sta percorrendo.
Chi volesse provare questa novità deve però iniziare a mettere da parte (per quando arriverà sul mercato italiano) un gruzzolo intorno ai 1500 euro.