Home storie cultura Boy and bicycle. Riscoperto il primo film di Ridley Scott

Boy and bicycle. Riscoperto il primo film di Ridley Scott

583
Un fotogramma di Boy and Bicycle, film di Ridley Scott del 1965.

Un ragazzino marina la scuola per vagare in bicicletta tra case e spazi aperti delle periferie, fino alla spiaggia del paese. Ventisette minuti, un rigoroso b/nero in 16 mm.

Siamo lontani dai budget e dal respiro da kolossal di film come Blade Runner, Alien, Il gladiatore; ma Boy and Bicycle, opera prima di un giovane Ridley Scott, all’epoca (1965) ventottenne e promettente studente al londinese Royal College of Art, mostra già i segni distintivi del maestro, lirismo, sapienza nell’abbracciare gli spazi en plein air (ve lo ricordate il road movie Thelma & Louise?).

A 50 anni dal ciak, il British Film Institute – che fu all’epoca il committente dell’opera – lo ha recuperato e inserito nella sua cineteca on-line. Ci si può registrare e, sfruttando un trial gratuito di due mesi, vederlo direttamente dal sito dell’istituto; oppure approfittare di una delle versioni che girano gratuitamente attraverso la piattaforma YouTube.

Il film è stato girato nella cittadina inglese di Hartlepool, al nord-est dell’Inghilterra, regione natale del regista. Come motivo supplementare di interesse, l’attore protagonista, in sella alla bicicletta, è Tony Scott (scomparso nel 2012), fratello minore di Ridley e a sua volta destinato al successo in qualità di regista di kolossal come Top Gun e Spy Game.