Home mobilità Sorpresa e-bike: brucia più calorie di quella tradizionale

Sorpresa e-bike: brucia più calorie di quella tradizionale

2605
e-bike e salute

E-bike e salute. Una combinazione che riserva parecchie sorprese. La diffusione della bici a pedalata assistita, sempre più presente anche nel nostro mercato – all’estero e soprattutto nei paesi del Nord è ormai una realtà dominante e in Germania il sorpasso nelle vendite rispetto alle bici muscolare è ormai imminente- spinge medici e ricercatori a studiare quali sono i benefici del suo utilizzo. Tra gli studi più recenti uno suscita particolare attenzione e curiosità ed è quello riportato da Science Direct, la più grande raccolta esistente di riviste nel settore Science, technology and medicine (Stm): chi utilizza le biciclette a pedalata assistita consuma più calorie dei colleghi legati al mezzo tradizionale.

E-bike, si pedala più a lungo

Secondo i ricercatori che hanno portato a termine lo studio su un campione di 10mila adulti in sette paesi l’e-bike spinge a restare più in sella anche se, ovviamente, fatica di meno. Per essere più precisi, i ricercatori hanno rilevato che i minuti di Equivalente metabolico di attività, un indice che misura il rapporto tra la velocità con cui una persona consuma energia rispetto alla sua massa erano più elevati rispetto a quelli della bici muscolare. Ma un altro elemento viene messo in risalto: con la e-bike si tendono ad affrontare terreni più sconnessi e salite più impegnative, richiedendo quindi al proprio fisico maggiori sforzi. Per restare al tema della bici quotidiana e da città, è ormai un dato consolidato che lo sviluppo dell’e-bike ha portato a una maggiore diffusione degli spostamenti a pedali, e quindi a un consumo maggiore di calorie per chi l’ha preferita ai mezzi a motore fino a quel momento utilizzati.

Una ricerca di qualche anno fa della Miami University di Oxford ha confermato questo elemento indicando l’e-bike come il mezzo migliore per tornare in forma: analizzando frequenza cardiaca, consumo di ossigeno e tempo impiegato a compiere lo stesso percorso da parte di 30 ciclisti non allenati è stato dimostrato che vengono bruciate da 344 a 420 calorie in un’ora, poche se paragonate alle 505 che richiede una bici muscolare. Ma chi utilizza la pedalata assistita tende a stancarsi di meno e quindi a pedalare più a lungo permettendo di conseguenza un allenamento a prima vista meno intenso, ma più efficace sul lungo periodo.