Home Mercato eventi Fiab vara il club delle imprese bike friendly

Fiab vara il club delle imprese bike friendly

709
Bici e lavoro © Gionata Galloni / BC

Nella cornice della fiera veronese Cosmobike è stato ufficialmente varato ieri, lunedì 14 settembre, il Ciab, Club delle Imprese Amiche della Bicicletta. Non un’altra associazione di categoria, ma un raggruppamento di aziende di ogni settore economico – che i promotori si augurano il più eterogeneo e ampio possibile – accomunate dalla sensibilità bike friendly.

Fondato da Fiab, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, il club promuove le pratiche del bike to work, dell’intermodalità, del cicloturismo come volani di sviluppo di una mobilità più sostenibile nel nostro Paese. Le società aderenti a Ciab garantiranno in tal modo a tutti i dipendenti e soci il benefit di una assicurazione per la responsabilità civile valida per ogni loro spostamento sulle due ruote in tutta Europa.

Alle aziende aderenti si chiede di favorire l’uso della bicicletta in molte maniere: per esempio facilitando il parcheggio delle bici all’interno dell’azienda, o istituendo un sistema di incentivi per chi raggiunge il posto di lavoro pedalando.

Le imprese più grandi sono invitate a istituire la figura del mobility manager aziendale; tutte potranno, su scala consona alla loro taglia, sponsorizzare o partecipare ad eventi in favore della bicicletta o della mobilità sostenibile. Fiab, nel proporre l’adesione anche ai produttori del comparto bici, confida di coinvolgerle nello sviluppo di campagne e progetti che vadano oltre alla promozione dei loro marchi o prodotti, e che siano rivolte alla crescita dell’uso quotidiano della bicicletta, ‘pubblicità progresso’ legata ai valori e ai benefici che genera.

Sul sito di Ciab tutti i dettagli su scopi e presupposti del club, e le modalità concrete per l’adesione.