Home storie cultura La bici è felicità. Cerchiamo foto per raccontarlo

La bici è felicità. Cerchiamo foto per raccontarlo

780
Bici e felicità

Stefano Pivato, che insegna Storia contemporanea all’Università Carlo Bo di Urbino, è anche un saggista con molti libri che raccontano l’Italia con un taglio tutto particolare. Una sua intervista, firmata da Marco Pastonesi, è comparsa sul numero 50 (inverno 19-20) di BC in occasione della sua Storia sociale della bicicletta. Per il prossimo lavoro, che tratterà di bicicletta e felicità, chiede aiuto al popolo dei ciclisti per trovare delle foto che raccontino la gioia e l’ebbrezza delle prime pedalate. E con grande piacere BC rilancia il suo appello, dall’evocativo titolo ‘L’andatura sottocanna’, che trovate qui sotto. Per contattare l’autore: stefano.pivato@uniurb.it

L’andatura sottocanna

“Benché fossi ancora troppo piccolo per stare seduto sul sellino della bicicletta, e infatti come qualsiasi principiante troppo basso di statura ero costretto a passare un gamba sotto la canna per poter raggiungere i pedali, la mia felicità aumentava a vista d’occhio, e il fatto che la strada non fosse altro che una lunga discesa era per me un piacere supplementare […] É dunque così che il ciclista incontra il mondo: dall’alto! Corre, corre a folle velocità senza toccare terra con i piedi, essere un ciclista è per lui qualcosa che significa quasi: sono il padrone del mondo”. 

Così Thomas Bernhard, in uno dei più celebrati romanzi del Novecento, Un bambino, descrive una delle gioie più intense della sua infanzia: una corsa su una bicicletta per lui bambino di otto anni troppo grande e che quindi lo obbliga a una andatura “sotto canna”.

Rivolgo un appello al mondo dei ciclisti per chiedere se, nei loro archivi privati, hanno fotografie di questa particolare andatura così diffusa fino agli anni Sessanta del Novecento come di altre stravaganti consuetudini (in tre o in quattro su una bicicletta, la seduta sul manubrio,  etc.) che denotano la fantasia di grandi e piccini in sella a una bicicletta.