Home mobilità ambiente Milano prima in mobilità sostenibile, davanti a Parma e Torino

Milano prima in mobilità sostenibile, davanti a Parma e Torino

817

Politica dei parcheggi – di scambio e a pagamento – efficace, alta offerta di trasporto pubblico, basso indice di motorizzazione e di mortalità sulle strade, elevata percentuale di veicoli a basso impatto ambientale.

Sono questi i motivi che hanno fatto di Milano, già capitale della sharing mobility, anche la città più “eco-mobile d’Italia”, secondo il Decimo rapporto Euromobility sulla mobilità sostenibile. Dopo Milano, nelle cinquanta città prese in considerazione, ci sono Parma e Torino, con Roma al quindicesimo posto. La classifica, stilata con il patrocinio del ministero dell’Ambiente, vede il Nord a farla da padrone con Venezia quarta e a seguire Padova, Bologna, Reggio Emilia, Ferrara e Novara. Agli ultimi posti L’Aquila, Siracusa e Catanzaro.

Il Rapporto segnala un incremento del numero di veicoli a basso impatto, soprattutto Gpl e metano, che raggiungono complessivamente l’8,6% del parco nazionale circolante, e quelli ibridi ed elettrici che aumentano del 37,6%.