Home mobilità ambiente Legge di Stabilità 2017: dalla commissione Bilancio nuove risorse per la ciclabilità

Legge di Stabilità 2017: dalla commissione Bilancio nuove risorse per la ciclabilità

1807
Foto © Archivio Fiab

Come si usa dire, la notte porta consiglio. E ieri, a notte fonda, la commissione Bilancio della Camera, al lavoro sulla Legge di Stabilità 2017, ha dato il via libera a due importanti emendamenti alla legge sulla ciclabilità presentati dall’onorevole pd Paolo Gandolfi.

Il primo implementa i finanziamenti al cicloturismo, aggiungendo altri 83 milioni ai 91 già stanziati lo scorso anno. Risorse spalmate su tre anni (13 milioni per il 2017, 30 per il 2018, 40 per il 2019) che serviranno ad aprire i rubinetti di spesa anche a favore di altri progetti di grandi ciclovie, oltre ai quattro già beneficiati dalla Legge di Stabilità 2016 (Ciclopista del Sole, VenTo, Acquedotto Pugliese, Grab).

Il secondo, spiega Gandolfi in un suo primo commento, “inserisce la mobilità sostenibile e la sicurezza stradale tra le finalità del superfondo di 3 miliardi annui per le infrastrutture strategiche per lo sviluppo del Paese”.

Brevi parole, e una soddisfazione palpabile nella nota di Gandolfi: “Una porta aperta per la mobilità nuova”. Tra le righe, si indovina infatti la possibilità di riaprire a questo punto, e con quella copertura finanziaria che era mancata in precedenza, la discussione sulla Legge Quadro sulla Ciclabilità che era stata bocciata, alla vigilia dell’approvazione alla Camera, lo scorso ottobre.