Home Mercato eventi Settimana Europea della Mobilità, dal 16 al 22 settembre. Vivere senz’auto è...

Settimana Europea della Mobilità, dal 16 al 22 settembre. Vivere senz’auto è possibile

825
settimana europea mobilità

Da sabato 16 a venerdì 22 settembre è in programma la nuova edizione della European Mobility Week, appuntamento che in Italia è più noto come la Settimana Europea della Mobilità (Sem) grazie alle centinaia di pedalate e incontri promossi ogni volta dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Il tema per il 2023 è “Save energy”, motto attuale vista la situazione geopolitica a quasi due anni dall’invasione russa dell’Ucraina che ha pesato sulle bollette. Saranno quasi 3mila le città in tutto il vecchio continente impegnate a trasmettere valori e benefici di un nuovo modello di mobilità, che può e deve fare a meno dell’automobile tranne nelle situazioni in cui è davvero necessaria.

In Italia la Sem sarà promossa per il decimo anno consecutivo dalla Fiab, che per l’edizione in arrivo ha lanciato il claim “Cambia stile, vai in bici!”. Sul sito andiamoinbici.it sono intanto disponibili gli appuntamenti finora confermati (vi suggeriamo di consultarlo nei prossimi giorni per scoprire cosa bolle in pentola nella vostra città).

Ci saranno come sempre gli appuntamenti storici della Settimana Europea della Mobilità, a cominciare dalla Car Free Week: l’iniziativa non ha bisogno di presentazioni dal momento che l’invito rivolto a tutti spinge le persone a testare una settimana senza auto e ad apprezzarne i benefici (non soltanto per il portafoglio). La Sem inizierà poi con il 16 e 17 dicembre dedicati ai Park(ing) day dedicati alle città 30: lo spazio pubblico solitamente destinato ai parcheggi auto sarà temporaneamente occupato da volontari Fiab con punti per fare aggregazione e cultura in moltissime città.

Il 22 settembre si chiuderà con la Giornata Nazionale del Bike to work, un’occasione per capire quanto può cambiare il traffico urbano riempiendo le strade di biciclette e lasciando le automobili a casa. Il messaggio da parte di Fiab vuole richiamare l’attenzione anche da parte della politica nazionale. “Nell’ultima legge di stabilità – spiega Valeria Lorenzelli, Vicepresidente Fiab – è stato cancellato il fondo da 90 milioni per le ciclabili urbane comunali, poi sono stati tagliati i 400 milioni del Pnrr per le ciclovie turistiche e con il DDL di modifica del Codice della Strada si mira a reprimere e scoraggiare l’uso della bici, eliminare gli autovelox e rendere di fatto impossibili le ztl in ambito urbano. Bisogna fermare questa deriva irresponsabile che rende le nostre strade meno sicure e acuisce la dipendenza degli italiani dai combustibili fossili e dal caro carburante”.

La Settimana Europea della Mobilità è patrocinata anche dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oltre che da Confindustria ANCMA. La novità dell’edizione 2023 riguarda infine il patrocinio concesso da FIAB allo SportCity Day di domenica 17 settembre, l’iniziativa promossa da Fondazione SportCity nell’ambito della sesta edizione della Giornata nazionale per la salute e il benessere nelle città.