Home viaggio mete 5 itinerari d’autore, per pedalare sulle tracce della storia e dell’arte

5 itinerari d’autore, per pedalare sulle tracce della storia e dell’arte

678
Cammino di Dante
Tra Emilia-Romagna e Toscana si snoda il Cammino di Dante inaugurato a 700 anni dalla morte del Sommo Poeta

Percorsi ciclabili sulle orme di personaggi che hanno fatto la storia, in ambito musicale, letterario e politico. Ce ne sono diversi, tanto in Italia quanto in Europa. Tracciati che non solo sono belli da pedalare ma rappresentano anche un’occasione affinché la pedalata si trasformi in un viaggio culturale, di conoscenza, un momento di arricchimento personale. Partendo dalle due grandi ricorrenze del 2021 (i 200 anni dalla morte di Napoleone, i 700 anni da quella di Dante), ecco una selezione di itinerari d’autore, suggestioni culturali in cui calarsi in bicicletta.

ALL’ELBA SEGUENDO NAPOLEONE

Napoleone passò un pezzo della sua vita sull’isola d’Elba: per ricordare questo lasso di Storia (con la S maiuscola), in occasione del bicentenario della morte dell’imperatore, l’ente del turismo dell’isola ha deciso di promuovere 4 itinerari ciclabili “inediti” che toccano i luoghi principali della vita di Napoleone. Offrendo così agli amanti delle due ruote la possibilità di coniugare attività outdoor e conoscenza approfondita del territorio. Bosco dell’imperatore, Portoferraio, Madonna del Monte, Capoliveri, Porto Azzurro, Santuario delle Orchidee: il meglio dell’isola per fare un tuffo nel passato.

SUI LUOGHI DEL SOMMO POETA

Quando Dante fu esiliato da Firenze, si diresse verso l’Emilia per trascorrere del tempo a Ferrara. Il Cammino di Dante ripercorre questa traccia, tra Toscana ed Emilia, dall’Appennino fino al mare, e può essere percorso sia a piedi che in bicicletta. Circa 400 km ad anello per il più classico degli itinerari d’autore: chi parte da Ravenna può andare verso Firenze attraversando Oriolo dei Fichi, Brisighella, Marradi, e la cascata dell’Acquacheta. Il ritorno passa per la valle del Casentino e gli incantevoli borghi di Premilcuore, Dovadola e Portico di Romagna.

COLONNA SONORA MOZART

Circa 450 km, dalla Baviera fino a Salisburgo, attraversando il Tirolo e il Kufsteinerland: la ciclabile di Mozart mixa piste asfaltate e strade laterali a basso traffico, anche sterrate. Salisburgo poi vale una sosta prolungata e una visita. E da lì, esattamente dal centro storico dove si trova la statua dedicata al celeberrimo musicista, si parte in direzione Grado, sulla Ciclovia Alpe Adria, che arriva fino alle coste nostrane, per un tuffo nel mare della laguna (incrociando anche la ciclabile dei Tauri, un’altra chicca per chi ama il cicloturismo in versione off road).

ERRANDO PER LA MANCHA

Se volete invece mettervi in sella sui passi dell’aspirante cavaliere errante per antonomasia, in Spagna è stato disegnato l’itinerario dedicato a Don Chisciotte, un percorso letterario attraverso alcuni dei luoghi più suggestivi del Paese. L’ente del turismo spagnolo propone un tracciato che tocca 13 località e che è toccato anche da un treno turistico, il cosiddetto Treno di Cervantes, ottima soluzione per chi vuole pedalare con tutta la famiglia e alternare alla bici qualche divertente tratta in carrozza.

IMPRESSIONI DI MONET

Amate l’impressionismo? Allora amerete anche la Francia. E forse già conoscete l’itinerario ciclabile ribattezzato “Senna Impressionista”, che corre per 240 km sulle coste dell’omonimo fiume e collega Giverny a Le Havre, città in cui Monet dipinse “Impression, soleil levant”. Scoprirete una Normandia che vi lascerà a bocca aperta. E potrete pedalare fino alla capitale, Parigi, per arrivare ai piedi della Torre Eiffel sulla vostra due ruote.