Home viaggio mete 5 percorsi top per scoprire la Repubblica Ceca in bicicletta

5 percorsi top per scoprire la Repubblica Ceca in bicicletta

1117
Tra i monti della Boemia
Greenway per famiglie tra i monti della Boemia - © Stepan Vrzala

Cyklisté vitani! Benvenuti ciclisti! È il logo che campeggia su tutte le strutture di accoglienza bike friendly della Repubblica Ceca. Azzeccatissimo. Perché riassume alla perfezione il sentire con cui tutto un Paese accoglie chi lo sceglie per una vacanza in bicicletta. Sono tanti i motivi per pedalare in Repubblica Ceca, dove c’è solo l’imbarazzo della scelta tra grandi classiche del cicloturismo europeo, affascinanti itinerari d’acqua dolce lungo fiumi e canali, strade del vino e altri gustosi percorsi tematici, avventurosi trail per mountain bike di sapore alpino. Si pedala sempre su percorsi dedicati o strade a basso traffico, con una puntuale segnaletica sul percorso e una calorosa ospitalità ad ogni sosta. Uno sguardo al sito ufficiale dell’ente turistico nazionale consente di apprezzare l’offerta in tutta la sua varietà. Qui vi proponiamo un rapido menù degustazione di 5 percorsi top, da cui partire per scoprire la Repubblica Ceca in bicicletta.

Praga-Vienna

Letnice e Valtice
Il paesaggio tra Lednice e Valtice © Jiri Jarousek

Due capitali di impareggiabile fascino e, sul percorso (470 chilometri in tutto) il paesaggio incantevole e i centri storici della Boemia meridionale e della Moravia meridionale. Un’altimetria dolce, un percorso su strade a basso traffico costellato di tappe per tutti gli interessi. Vi conquisteranno borghi medievali come Jindřichův Hradec, il rinascimento di Slavonice con le sue bellissime case decorate a sgraffito, l’incantevole castello di Vranov nad Dyjí, su una roccia che si specchia in un lago artificiale. La Repubblica Ceca in bicicletta vi proporrà gli ambienti più vari, dai boschi del Canada ceco, a sud di Praga, alla regione vinicola di Znojmo, in Moravia. Nell’ultimo tratto in territorio austriaco, ancora vigneti del Weinviertel ad accompagnare fin quasi a Vienna. Sul confine tra i due stati, una sosta da fiaba tra il parco e i palazzi nobiliari di Lednice e Valtice, patrimonio Unesco.

La ciclabile della Bečva

Monti Beskydy
Sui Monti Beskydy © Stefan Spic

Un percorso a lunga percorrenza perfetto per famiglie vi porta fuori dalle grandi rotte del turismo, tra Moravia e Slesia, nello spicchio orientale del Paese. Oltre 160 chilometri di percorso protetto seguono il fiume Bečva dalle sorgenti nel cuore dei Monti Beskydy fino alla confluenza con la Morava. Uno scenario collinare, che si attraversa con lo sguardo rapito dal paesaggio agreste della Valacchia, tra architetture tradizionali in legno, musei etnografici en plein air (quello di Rožnov è il secondo più antico d’Europa), soste del gusto in fattorie e birrifici. E tante digressioni possibili, a partire dalle spettacolari Čertovy skály, le ‘rocce del Diavolo’, verticali pareti di arenaria.

La ciclovia dell’Elba

Lungo l'Elba
Lungo il fiume Elba © Petr Polak

Un’altra grande classica del cicloturismo europeo, perfetta per scoprire la Repubblica Ceca in bicicletta, collega Praga alla città tedesca di Dresda lungo il corso del fiume Elba (in ceco Labe). Il tratto più battuto, soprattutto dai tour operator, porta da Praga a Elba, intercettando l’Elba a Melnik, 50 km a nord della Capitale. Ma organizzandosi in autonomia si può seguire il fiume dalle sorgenti ai piedi dei Monti dei Giganti, nella Boemia orientale, fino al confine con la Germania. Sono 370 chilometri, il meglio degli oltre mille che compie l’Elba. Li caratterizza un paesaggio sempre vario che dalle montagne passa per città termali, centri di golosa tradizione dolciaria come Kolin e Pardubice, i vigneti della valle dell’Elba. Sono infinite le occasioni di sosta, tra castelli, città d’arte come Mělník e Litoměřice, luoghi della memoria come la celebre fortezza-ghetto di Terezín, oggi memoriale delle vittime delle atrocità naziste.

La ciclovia della Moldava

A Cesky Krumlov
La Moldava a Cesky Krumlov © Dagmar Veselkova

Il fiume nazionale della Repubblica Ceca, icona anche della sua capitale Praga, corre per 437 chilometri dai monti della Boemia del sud, al confine con l’Austria, fino alla confluenza con l’Elba. Il parte più bella e movimentata del percorso è quella a sud di Praga. Tra le colline della Boemia dove attorno al fiume sono cresciuti i gioielli di Český Krumlov e České Budějovice, città d’arte che condensano atmosfere e architetture della Mitteleuropa, e ancora più su, dove nel parco nazionale di Sumava, cuore verde d’Europa, il fiume nasce e si allarga nella cornice del lago artificiale di Lipno, dove si trova un vero e proprio distretto per biker, con percorsi nei boschi e attrezzati bike park. Una volta a Praga, ci si può anche togliere lo sfizio di pedalare a ritmo slow tra monumenti e quartieri dell’affascinante capitale.

Le Strade morave del vino

In Moravia del Sud
Tra cantine e vigneti in Moravia del Sud © David Marvan

Non uno solo, ma dieci circuiti, 1200 chilometri in tutto, nella Moravia meridionale. Si pedala in un territorio che deve al vino sia il paesaggio, incantevole nel ciclo delle stagioni, sia la propria prosperità. Le Strade morave del vino sono un’occasione per scoprire feste in costume, villaggi tradizionali, e ovviamente accoglienti cantine. Se volete orientarvi, in base ai propri gusti e alle proprie gambe (alcuni percorsi sono più impegnativi, altri alla portata di tutti), potete approfittare del sito tematico dedicato al ciclo-enoturismo nella regione.