Home storie cultura 7 libri da mettere in valigia che raccontano campioni del ciclismo di...

7 libri da mettere in valigia che raccontano campioni del ciclismo di ieri e di oggi

348
Lisbona, Libreria Ler Devagar - © Alina Kislova

Campioni di ieri e di oggi. Campioni su due ruote, a volte anche nella vita, giù dalla bicicletta. Le librerie, soprattutto quelle digitali, sono stracolme ormai di libri dedicati al ciclismo: molti di questi sono biografie di professionisti che hanno contribuito a scrivere la storia di questo bellissimo sport. Ecco una selezione di titoli da tenere in libreria, sul comodino e anche da mettere in valigia per le prossime vacanze. Partendo dall’ultimo uscito, dal più antico dei protagonisti, dal nome meno noto.

SU ROSSIGNOLI – E’ la penna di Claudio Gregori a riportare sotto i riflettori un campione della prima era del ciclismo, Giovanni Rossignoli. Tra il 1903 al 1927 corse epiche granfondo che partivano all’alba e arrivavano la notte. Prese parte a 13 giri d’Italia; e ne avrebbe addirittura vinti due (il primo, nel 1909, e poi quello del 1911) se la classifica fosse stata a tempo (come norma a partire dal 1914) e non a punti. Di Rossignoli, detto Baslòt, Gregori tratteggia con piglio da romanziere la singolare figura di sportivo (fu anche vogatore) calandola nella cornice della Pavia tra fine dell’Ottocento e inizio Novecento, e intarsiandola con aneddoti intorno a illustri personaggi dell’epoca, dal premio Nobel Camillo Golgi a un giovanissimo Albert Einstein, di passaggio a Pavia. “Il Romanzo di Baslot”, in libreria con Bolis Edizioni, costa 22 euro.

SU BETTINI – Dalla prima bicicletta alle vittorie nelle grandi classiche del ciclismo moderno, dal titolo mondiale a quello olimpico, passando per gli aneddoti della vita personale: “Così ho pedalato in cima al mondo” è l’autobiografia di Paolo Bettini, scritta a quattro mani con l’amico Andrea Berton, giornalista de La Gazzetta dello Sport. Edito da Red Edizioni, si può acquistare online a 11,90 euro.

   

SU SAGAN – “Se ci sono cento ciclisti sulla linea di partenza, ci saranno cento storie da raccontare al traguardo. La mia è la storia di un ciclista che ha indossato la maglia iridata UCI per tre anni di fila. È una storia che posso raccontare solo io”. Parola di Peter Sagan, forse il ciclista più amato dei nostri giorni. “My World” è stato tradotto per Mondadori da Serra, Rizzo e Ferrari. Costa 16,15 euro.

SU COPPI – Particolari e aneddoti finora sconosciuti sulla vita di uno dei simboli del ciclismo: Fausto Coppi. Li raccontano per Ediciclo Adriano Laiolo e Paolo Viberti, storica firma di Tuttosport, nel loro “Coppi. L’ultimo mistero”. Una pagina inedita della biografia del Campionissimo in 208 pagine da divorare in pochi giorni. Il costo è di 15 euro.

SU NIBALI (due titoli) – Quel ragazzino siciliano innamorato della bicicletta è diventato la bandiera del ciclismo italiano. Vincenzo Nibali è oggi capace di attirare l’attenzione di grandi e piccini, talento raro e campione umile. Su di lui sono stati scritti diversi libri. “Di furore e lealtà” è stato pubblicato nel 2016 da Mondadori, ed è la vita del ciclista siciliano raccontata a e da Fausto Brizzi. “La quinta tappa” invece è uscito nel 2018 con Rizzoli e porta la firma di Marco Pastonesi, con le illustrazioni di Antonio Zeoli.

SU CHIAPPUCCI – Per i nostalgici del ciclismo anni ’90 ecco la vita di Claudio Chiappucci narrata in un libro (“El Diablo racconta”)scritto da Beppe Conti, il quale ha ascoltato e messo nero su bianco i racconti delle imprese ciclistiche, i retroscena, i rapporti con gli avversari e i compagni di squadra del Diablo. La prefazione è di Gianni Mura. Edito da Graphot, si acquista online a 16,20 euro.