Home viaggio mete 8 marzo, a Ravenna dura tutto l’anno. Un itinerario tematico in bicicletta

8 marzo, a Ravenna dura tutto l’anno. Un itinerario tematico in bicicletta

561
Mausoleo di Galla Placidia
Ravenna, il Mausoleo di Galla Placidia

Un 8 marzo lungo un anno. Lo hanno pensato così le attiviste (e gli attivisti) di Fiab Ravenna. Hanno disegnato, per la Giornata Internazionale della Donna, un circuito cicloturistico che dal centro di Ravenna si allunga fino al mare. A caratterizzarlo è la cadenza, sul percorso, di dieci tappe dedicate a dieci donne che hanno dato lustro, nei secoli, alla cultura e alla vita cittadina. Una iniziativa che tra l’altro, fa riflettere sul legame forte tra bicicletta ed emancipazione femminile.

Il percorso è stato varato in coincidenza con l’8 marzo, ma è fruibile ovviamente in ogni stagione dell’anno. Si scarica la traccia gpx dal sito di Fiab Ravenna e il cicloturista che lo percorre trova in corrispondenza di ciascuna delle soste un pannello informativo Fiab dotato di un qrcode. Inquadrandolo con lo smartphone si accede a un video informativo, realizzato con la collaborazione di alcune delle socie di Fiab Ravenna e con l’intervento di protagonisti della cultura ravennate di oggi. In totale si tratta di un percorso di 35 chilometri che si snoda tra il centro storico e la Marina. Presenta una prevalenza di asfalto e parti di sterrato, ed è sempre agevole e adatto a tutte la gambe.

Percorso 8 marzo, le dieci tappe

Il percorso inizia dalla figura più celebre, Galla Placidia: imperatrice della Ravenna capitale dell’Impero Romano d’Occidente, nel periodo della straordinaria fioritura artistica di cui sono ancora testimonianza le basiliche e il Mausoleo che dell’imperatrice porta il nome. Si prosegue poi facendo conoscenza, sul percorso, di figura come la Francesca di Dante, o come Teresa Gamba Guiccioli, sposa del poeta romantico Lord Byron. Più vicine ai giorni nostre, l’istrionica attrice Anna Magnani e le partigiane Natalina Vacchi e Maria Bartolotti. Ultima tappa in rosa, per questo 8 marzo permanente, è la ciclabile che porta al Pala de Andrè, il palazzetto dello sport teatro delle imprese delle campionesse ravennate della pallavolo, che negli anni Ottanta vinsero 11 scudetti consecutivi, un primato ineguagliato nella storia dello sport italiano.