Home mobilità ambiente Bike Economy, il ruolo chiave di Milano, Monza Brianza e Lodi

Bike Economy, il ruolo chiave di Milano, Monza Brianza e Lodi

424
Bike economy
Il negozio di Rossignoli a Milano, esempio di bike economy che resiste nel tempo.

Bike Economy, un settore che corre, crea valore sul territorio, innovazione e occupazione. A questi temi la Camera di Commercio Milano Monza Brianza e Lodi ha dedicato, per il secondo anno, un evento che ha richiamato ospiti ed esperti italiani ed internazionali. Un punto di osservazione privilegiato quello delle tre province nel quale sono attive 244 imprese legate alla bicicletta nel campo della fabbricazione, montaggio, noleggio e riparazione dei mezzi e dei suoi componenti.

Bike economy, la forza di un territorio

Una realtà diffusa che rappresenta il 6% del totale nazionale e quasi il 40% di quello della Lombardia. Numeri che si traducono in un totale di 562 addetti, pari al 38% della forza lavoro dell’industria della bicicletta in Lombardia per un fatturato che a Milano, Monza Brianza, Lodi, genera un fatturato che supera i 197 milioni, al netto dell’impatto generato dal commercio, dalla mobilità sostenibile e dal cicloturismo.

Un settore sempre più importante quest’ultimo per l’Italia che solo nell’ultimo anno, secondo un recente ricerca, ha registrato 33 milioni di presenze, pari al 4.3% del movimento turistico totale con un impatto economico sui territori di 4 miliardi di euro. In questo quadro positivo va segnalata la crescita dei cicloturisti puri passati dai 4,5 milioni del 2019 ai 9 miliardi del 2022.

Interessante, in dimensione milanese, l’iniziativa di Maurizio Guagnetti, giornalista e founder di Stazione Radio, che, con il suo innovativo format di noleggio bici+podcast accompagna i ciclomotori alla scoperta dei luoghi leonardeschi sulla Martesana con un importante risvolto sociale: a noleggiare le bici sono ragazzi ex carcerati del Beccaria, l’istituto penale per i minorenni.

Bandi e progetti

Un quadro generale, italiano ma soprattutto internazionale che ha spinto la Camera di Commercio Milano Monza Brianza e Lodi ha lanciare un progetto sperimentale per il sostegno alla bike economy che viole fare di questo territorio un hub di riferimento a livello internazionale. Tra le iniziative avviate quest’anno Tavolo Bike che vede la partecipazione di associazioni, esperti e key player, Bike Factory, corsi sperimentali per formare figure specialistiche che il settore richiede e Bike Lab un pacchetto di incentivi e misure per accelerare i processi di innovazione. Due i bandi di contributo promossi per quest’anno: Call for solutions 2023- Soluzioni per migliorare la mobilità in bicicletta e Turismo in bici- Potenziamento dei servizi ricettivi per lo sviluppo del cicloturismo.