Home viaggio mete Cosa sognano i cicloturisti? Ecco i percorsi più cliccati sul sito Bicitalia

Cosa sognano i cicloturisti? Ecco i percorsi più cliccati sul sito Bicitalia

1168
cicloturismo in Italia
In Italia cresce la voglia di cicloturismo - foto © Archivio Fiab

Si ricomincia a pedalare l’Italia, si sognano viaggi, si scelgono scenari per una ciclovacanza. Ma dove si dirige l’immaginario dei cicloturisti? Le risposte ci arrivano dai click sul sito bicitalia.org che presenta rete ciclabile nazionale mappata negli anni da Fiab-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Include 20 ciclovie nazionali, grandi itinerari collegati in molti casi alla rete ciclabile europea Eurovelo, e un ventaglio di 90 piste ciclabili che include percorsi di qualità a carattere regionale e locale, ciclovie lungo i tracciati di ex ferrovie dismesse, greenways, itinerari tematici e percorsi perfetti per un turismo di prossimità.

Le scelte dei cicloturisti

Ebbene, cosa ci racconta l’elaborazione dei dati di visitazione del sito di Bicitalia? In prima battuta, che c’è gran voglia di cicloturismo: la media annuale dei click è raddoppiata negli ultimi due anni, ovvero dal forzato stop per pandemia. Poi, diamo un occhiata alla top ten dei grandi itinerari: primo posto, con 163mila visualizzazioni, per la Ciclovia del Sole che viaggia l’Italia dal confine con l’Austria fino alla Sicilia; la accompagnano sul podio la Ciclovia del Po (nota anche come VenTo, da Venezia a Torino) e la Ciclovia Adriatica. L’oscar per la destinazione emergente va ad Aida-Alta Italia da Attraversare (dal Monginevro a Trieste), con un +304% di click tra il 2019 e il 2021. In forte crescita anche la Francigena, con tutte le sue varianti, e la Ciclovia Tirrenica.

Tra i percorsi regionali e di qualità preferiti dai cicloturisti, boom di visualizzazioni per la Spoleto-Assisi: 81mila, e un eloquente +81% nell’ultimo biennio. Supera di misura due percorsi assai diversi come scenario, ma egualmente popolari come la Destra Po, che corre per 125 km nelle terre estensi fino al delta del Grande Fiume, e la pista ciclabile della Val Brembana, dove si pedala tra panorami alpini sul percorso di una ex ferrovia dismessa. Bene sapere che dal sito bicitalia.org è possibile scaricare gratuitamente le tracce gps degli itinerari ciclabili, una dote di oltre 20mila chilometri di percorsi selezionati, mappati e testati da volontari Fiab.