Home Mercato duepuntozero E-bike sharing: a Firenze si sperimenta la condivisione delle batterie

E-bike sharing: a Firenze si sperimenta la condivisione delle batterie

780

Gli studenti ci metteranno la bicicletta, l’Università la batteria e la motoruota. La somma è un’ebike in affitto. Parte a giugno Mondo-Bike, il progetto sperimentale del Dipartimento d’Ingegneria dell’Università di Firenze rivolto, finora, soltanto a un ristretto gruppo di studenti e professori.

L’idea è quella della condivisione delle batterie, come in un comune bike sharing. In 250 fra i docenti e le matricole di Firenze potranno dunque testare le potenzialità dell’elettrica – in crescita come mezzo soprattutto in Cina – direttamente sulla propria bici tradizionale. Il tutto a un’unica condizione: restituire di volta in volta la batteria scarica per ottenerne un’altra con 25 km di autonomia da installare sulla canna della bici.

Puntando sull’iniziativa di Mondo-Bike, per cui si è mossa anche la Cassa di Risparmio di Firenze con un cofinanziamento, l’Università metterà a disposizione di professori e matricole batterie e motoruote da sostituire alla ruota anteriore del proprio mezzo. Una volta esaurita la carica, secondo quanto riporta il Sole24Ore, saranno diverse le “stazioni” dove restituirla o ricaricarla.

Ha previsto Maurizio Di Lucia, professore dell’ateneo fiorentino coinvolto nel progetto Mondo Bike, che la fine dei test sarà a settembre. A quel punto, coi dati sui prelievi, sulle ricariche e sugli utilizzi effettivi sarà possibile tracciare un bilancio. E ragionare sull’eventuale estensione del progetto nel contesto cittadino o, addirittura, nei comuni limitrofi.