Home viaggio mete In bici al mare: 5 ciclopedonali da non perdere tra pedalate e...

In bici al mare: 5 ciclopedonali da non perdere tra pedalate e tuffi

1822

In bici al mare.  Vi abbiamo già raccontato delle piste ciclabili italiane che costeggiano i laghi più belli d’Italia. Ecco qui invece una lista tascabile, tutta estiva, dei tracciati “lungomare”, che costeggiano spiagge sabbiose o che si trovano a capofitto sulle onde.

In bici al mareVERSILIA – Da Marina di Massa fino a Viareggio: 28 chilometri tutti in piano in compagnia del Tirreno e delle spiagge della parte alta della Toscana. La Ciclabile della Versilia è dedicata a Fausto Coppi ma non presenta nemmeno un minimo dislivello, è totalmente asaltata e su sede protetta.In bici al marecosì è facile.

RIVIERA DI LEVANTE – La Liguria è ricca di tracciati, per tutti i gusti e tutti i generi di bici, che si affacciano sul mare. Ma ce n’è uno che forse merita più degli altri.  La Ciclopedonale Maremonti che collega Levanto, Bonassola e Framura, è nato “sulle ceneri” della vecchia linea ferroviaria. Circa 6 km di gallerie e scorci da sogno.

In bici al mareROMAGNA – Rimini è terra amica delle due ruote. La città offre a residenti e turisti circa 120 km di tracciati ciclistici. Tra questi c’è anche la pista del Lungomare, 7,5 km che separano il porto canale di Rimini e il confine con Riccione. La pista ciclabile è bidirezionale, parte su marciapiede rialzato e parte su corsia riservata, e costeggia i mitici “bagni”.

SARDEGNA – Sulla costa Ovest della Sardegna c’è un itinerario davvero spettacolare, per certi versi ancora non di massa, ma per questo ancora più suggestivo: è quella che unisce Alghero con la città di Bosa. Potete pedalare per 47 km con l’imbarazzo della scelta: in quale spiaggia fermarvi per un bagno? Ecco alcune delle più belle: Cala Burantino, Pòglina, Cala Mànagu, Compultitu, S’Abba Druche, Cala e Moro, Cane Malu. La bici al mare ha trovato il suo paradiso.

In bici al mareFRIULI – Grado è il punto di arrivo (o di partenza) de l’Alpe Adria, una delle ciclabili più belle d’Europa. Ma per chi non vuole allontanarsi troppo dal mare, ci sono percorsi che permettono di tenere il contatto con la spiaggia e le onde. Come quello che dal centro storico di Grado arriva fino alla riserva naturale del Caneo, passando per quella della Valle Cavanata. Poco più di 17 km per arrivare ad ammirare il Golfo di Trieste.

SICILIA – Dal cuore di Marsala, intriso di arte e di storia, fino a quello di Mazara del Vallo. La bici al mare qui si chiama Strada del Vino e misura poco più di 30 chilometri. Si pedala con il mare aperto da un lato e i vigneti e i campi di pomodori dall’altro: un itinerario da assaporare lentamente ma con un gusto forte e deciso, come i vini che vengono prodotti in loco.