Home viaggio mete Mia Women Ride, 190 km al femminile sull’Aida

Mia Women Ride, 190 km al femminile sull’Aida

534

Mia Women Ride, si riparte. Sono aperte le iscrizioni per la seconda pedalata tutta femminile dal 16 al 18 settembre con partenza da Verona e arrivo a Milano all’Arco della Pace. Un viaggio al contrario rispetto a quello della prima edizione, con il Garda, le dolci pendenze delle colline moreniche, la campagna bresciana e la Martesana. 190 chilometri alla scoperta di un pezzo di Aida, Alta Italia Da Attraversare, il progetto lanciato da Fiab per una ciclovia nata dal basso che unisca il Friuli al Piemonte.

Mia Women Ride per il piacere di pedalare

Mia Women Ride è promosso da Aida, Cicliste per Caso e Witoor, l’associazione che ha lanciato altri eventi ciclistici come Bike Night e Rando Imperator. Due le tappe previste a Desenzano del Garda e Romano di Lombardia, su un percorso che non presenta particolari altimetrie e perciò adatto a tutte le gambe e le biciclette. Anche a quelle a pedalate assistita.

L’obiettivo infatti non è una competizione, ma una tre giorni dove stare insieme e ritrovare il piacere della pedalata lenta alla scoperta del territorio e di tutto quanto può offrire in termini di ambiente, storia e ospitalità. E per questi motivi è fissata una velocità massima di 25 km/h.

“Mia Women Ride – spiegano gli organizzatori – è una scelta di essere se stesse: di viaggiare, di farlo con la bici, e mai sole. Donne unite in una passione condivisa, che apra i propri confini e le prospettive di chi guarda da fuori. Un’avventura per tutte, per scoprire di avere dentro di sé risorse insospettabili e diventare finalmente cicloturiste consapevoli, pronte a pedalare in autonomia”.

Sono state un centinaio le partecipanti alla prima edizione. Hanno trovato nel tratto di Aida scelto, un percorso ideale fatto di acqua e di boschi, di alzaie e strade poco trafficate, di piacevoli soste dove, una birra o un caffè, sono l’occasione soprattutto di fare nuove amicizie e raccontarsi nuove emozioni.