Home mobilità città Milano, i numeri della ciclabile di viale Monza. Più bici, meno incidenti

Milano, i numeri della ciclabile di viale Monza. Più bici, meno incidenti

877
milano ciclabile viale Monza

Quella che corre lungo viale Monza rientra nel pacchetto ciclabili lanciato nel 2020 a Milano, città che ha messo in piedi un progetto ambizioso per aumentare il numero di piste. Naturale prosecuzione della ciclabile pop up di Corso Buenos Aires – sulla quale non sono state poche le polemiche rispetto alla presunta pericolosità – per la ciclabile di viale Monza è già tempo di bilanci: dopo quasi due anni dall’inaugurazione, i numeri relativi a incidenti e a passaggi in sella sono inequivocabili: in una giornata tipo sotto la Madonnina, lungo una delle direttrici più trafficate, le biciclette sono salite del 276% (da 71 a 267), mentre gli incidenti complessivi sono calati del 10%. Incoraggianti anche i dati sui feriti tra i pedoni in caso di sinistro (-10%).

«Il nostro obiettivo è migliorare la sicurezza stradale — ha commentato Marco Granelli che nel 2020 ricopriva il ruolo di assessore alla Mobilità (oggi è responsabile della Sicurezza) — Accogliamo con favore la diminuzione degli incidenti in viale Monza. Questo risultato non può prescindere dal rispetto delle norme da parte di tutti gli utenti della strada e da un maggiore equilibrio fra le tipologie di veicoli soprattutto a favore della mobilità dolce». A Milano i progetti sembrano guardare al lungo periodo, tenendo conto anche dell’importante scadenza delle Olimpiadi del 2026. Entro il 2035 il Biciplan Cambio dovrebbe mappare il capoluogo lombardo con più di cento chilometri di ciclabili, per collegare centro con quartieri e periferie.

Ancora molto deve essere fatto, soprattutto per mettere in sicurezza gli utenti attivi della strada. L’unico dato che preoccupa sulla ciclabile di viale Monza a Milano è quello degli incidenti che riguardano i ciclisti: cresciuti da 12 a 25. Numeri che si spiegano anche sulla base dell’importante crescita di quota bike friendly in transito (ribadiamo +276%), ma che di nuovo devono spingere gli utenti della strada alla prudenza massima. Per rafforzare l’idea che servano ciclabili come queste sarebbe infine utile calcolare l’impatto di tutte queste bici sulle attività commerciali.