Home mobilità ambiente M’illumino di meno compie 18 anni tra bici e piante

M’illumino di meno compie 18 anni tra bici e piante

675

M’illumino di meno compie 18 anni. Per l’edizione della maggiore età, venerdì’ 11 marzo, la storica iniziativa di Caterpillar coinvolge direttamente la bicicletta, sia nello slogan di lancio “Pedalare, rinverdire, migliorare” sia nell’immagine che vede il disegno di una bici realizzata con fiori e foglie. Piante e biciclette sono al centro di questa campagna tesa alla sensibilizzazione sul risparmio energetico, proprio perché entrambi giocano un ruolo fondamentale nella salvaguardia del pianeta e nella lotta quotidiana ai cambiamenti climatici.

M’illumino di Meno si fa bosco

Due i testimonial di questa stretta alleanza a cui ha aderito anche Fiab: Paola Gianotti, l’ultraciclista che già era stata coinvolta dalla trasmissione di Radio Due nella campagna per il Nobel alla bici e il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso promotore delle piante come i più efficaci “ripulitori di aria” a disposizione per compiere la transizione ecologica. La Gianotti è partita in bici da Stoccolma con lo start di Greta Thunberg per raggiungere Milano l’11 marzo percorrendo le grandi ciclabili europee. Porterà con sé alcune piante che donerà lungo il percorso per costituire un simbolico bosco europeo di” M’illumino di Meno”.

Un’iniziativa  che Caterpillar, in collaborazione con Raggruppamento Carabinieri Biodiversità propone a tutta l’Italia: obiettivo 50mila alberi da piantare in dieci anni “per creare un bosco diffuso in tutta Italia, fatto di piccoli alberi di specie autoctone che cresceranno con noi accompagnandoci in un percorso che aumenti la qualità ambientale”. Tra gli alberi già piantati nelle scuole ci sono anche le migliaia di talee ricavate dall’Albero di Falcone, un ficus piantato in memoriam davanti alla casa di Giovanni Falcone e Francesca Morvillo. “M’illumino di Meno” invita, come tutti gli anni, le scuole e le università italiane a partecipare al progetto adottando un albero; i Comuni, le associazioni e i semplici cittadini piantando semi, aumentando il numero delle piante nei propri spazi, rinverdendo”.