Home mobilità Next Generation bici? Alla Ue servono 6 miliardi. Una guida Ecf per...

Next Generation bici? Alla Ue servono 6 miliardi. Una guida Ecf per l’Italia

677
ECF

Un investimento di almeno 6 miliardi di euro in mobilità ciclistica favorirebbe reali cambi di abitudine nei cittadini per quanto riguarda gli spostamenti nell’Unione Europea. È questa la cifra stimata da Ecf, di cui Fiab fa parte ed esprime il vicepresidente Alessandro Tursi. Ed è una cifra tre volte superiore alla somma che è stata destinata dal Quadro Finanziario Pluriennale 2014-2020 sul mondo bici a livello continentale. Per orientare i decisori politici verso una sorta di piano Next Generation dedicato alle due ruote, la federazione europea ha pubblicato una guida per ciascuno dei paesi membri: quella in italiano contiene alcune linee strategiche per innescare il cambiamento bike friendly lungo la penisola.

“Le emissioni dei trasporti sono fortemente aumentate negli ultimi cinque anni – si legge nella guida Ecf focalizzata sul caso Italia – e costituiscono una sfida fondamentale per raggiungere l’obiettivo del 2030. Inoltre, la qualità dell’aria, la mobilità sostenibile, l’adattamento al clima, la prevenzione dei rischi idrogeologici e sismici e la gestione dell’acqua e dei rifiuti rimangono sfide da affrontare”. Studi scientifici hanno dimostrato che esiste una correlazione tra alti livelli di inquinamento e quelli di mortalità da Covid 19. A questo proposito Ecf evidenzia che il 3,3% della popolazione italiana (ovvero 2 milioni di persone) vive “in zone dove gli standard di qualità dell’aria dell’UE sono stati violati”.

Fiab ha recepito questa guida e ha iniziato a diffonderla sui territori, per spingere i decisori politici a fare pressioni sul governo nazionale. Di fronte all’occasione storica del Recovery Fund e del piano Next Generation europeo, l’Italia è chiamata a una scelta di campo. I dati che portano a sposare una conversione bike friendly sono inconfutabili. Ecf ha calcolato che, ad oggi, i benefici dovuti ai livelli attuali di utilizzo della bici sono pari a 150 miliardi di euro nel vecchio continente. Grazie a investimenti mirati, gli scenari per il futuro fotografano città dove bici e pedoni saranno sempre più protagonisti: oltre 300 esperti di mobilità provenienti da tutto il mondo sono convinti che entro il 2050 sei cittadini su dieci pedaleranno in città. Mentre gli spostamenti in auto caleranno al 31%.