Home storie persone A Lego City mancano le ciclabili: raccolta firme per un set bike...

A Lego City mancano le ciclabili: raccolta firme per un set bike friendly

768
Lego
Il set Bike Lanes proposto a Lego Ideas

Con i Lego si può costruire qualsiasi cosa. Tranne, fino ad ora, piste ciclabili come Dio comanda. Paradosso per un’impresa radicata in Danimarca, patria della mobilità in bicicletta. Sono anni che la multinazionale del mattoncino si limita a disegnare minuscole strisce blu sull’asfalto nei propri set urbani. Alcuni, addirittura, li potrebbero scambiare per canali. Di fronte a questa ingiustizia un consigliere regionale dei Paesi Bassi, Marcel Steeman, ha lanciato la propria idea di strada ciclabile, con tanto di rastrelliera e spazio a sufficienza per le due corsie di marcia. Il set ancora non è in commercio: per trasformare il mondo Lego in senso bike friendly è però possibile aderire alla raccolta firme online e sostenere la produzione di questo set. Su Lego Ideas servono almeno 10mila firme entro fine anno (siamo a poco più di 2mila).

Dal suo profilo Twitter, Steeman chiede a gran voce il sostegno al progetto per riportare un pò di mobilità dolce nel mondo Lego. Come si legge su The Verge, negli anni ’80 e ’90 le strade fatte con i mattoncini dedicavano il giusto spazio alle biciclette giocattolo e i bambini – urbanisti provetti – potevano divertirsi a costruire città con criteri non autocentrici. Un pò come accade in Danimarca nella vita reale. Le quattro ruote hanno però preso il sopravvento e oggi i set Lego si caratterizzano per l’assenza delle due ruote.

Attraverso la piattaforma Lego Ideas i creativi possono proporre le proprie idee di set e, se rispettano rigidi criteri di divertimento e raccolgono abbastanza firme, allora l’azienda prende in seria considerazione l’idea di mettere tutto in produzione. È successo con la casa dei Flintstones e con il battello di Mickey Mouse. Perché non potrebbe accadere anche per una comoda ciclabile? L’obiettivo del consigliere Steeman è in parte già raggiunto: voleva piantare un seme per dare il via a un cambiamento. «Al mondo – ha detto – non esiste città più grande di Lego City per iniziare questa rivoluzione».