Home mobilità Nuova mobilità: Catalogna, in 190 mila spengono il motore e passano alla...

Nuova mobilità: Catalogna, in 190 mila spengono il motore e passano alla bicicletta

674
In 190mila, tra automobilisti e motociclisti, oggi sono ciclisti in Catalogna.

Come una conversione di massa, ma dai mezzi a motore alla bicicletta. In Catalogna, secondo l’aggiornamento annuale del Barometro de la bicicletta, sono 190mila le persone che hanno iniziato a utilizzare la bici per i loro spostamenti quotidiani lasciando in garage il veicolo privato o la moto.

Resi noti a inizio marzo nella cornice de “La Mesa de la Bicicleta”, l’organismo che riunisce diverse associazioni bike friendly da tutta la Spagna, i dati evidenziano un cambiamento radicale di abitudini, risposta a politiche favorevoli alle due ruote messe in campo dagli amministratori locali.

A questi si aggiungono infatti nuovi ciclisti che preferiscono la bicicletta al trasporto pubblico locale (il 42%) e, in percentuale minore(il 12%) pedoni che col tempo hanno deciso di montare in sella (il 12%). Segno comunque che le abitudini negli spostamenti quotidiani possono cambiare. E con esse anche le città: Barcellona rilancia infatti riprogettando la viabilità con la creazione di superquartieri dove lo spazio alle auto – confinato al perimetro esterno – sarà ridotto del 60%.