Home viaggio mete Parma 2020+21, l’Emilia resta Capitale della Cultura. E del cicloturismo.

Parma 2020+21, l’Emilia resta Capitale della Cultura. E del cicloturismo.

805
Reggia di Colorno
Alla Reggia di Colorno, meta di uno dei percorsi PedalArt

Parma resta in carica ancora per tutto il 2021 come Capitale della Cultura. Il ventaglio di iniziative proposte per il 2020 è stato rinnovato anche per quest’anno, sotto il nuovo cappello Parma 2020+21. Gli organizzatori sono stati costretti dall’emergenza Covid a ridisegnare il profilo degli eventi culturali. Ne è uscito un interessante insieme di mostre virtuali ed esperienze immersive che aprono il patrimonio della città e del territorio anche a chi non la può raggiungere fisicamente. Rimane invece, tutto alla portata il fascino di un territorio ricco di tesori en plein air. Castelli, borghi, parchi e ambienti naturali sono un filo rosso che lega i pianura, collina e Appennino. E non parliamo solo della provincia di Parma, ma anche di quelle confinanti, Piacenza e Reggio Emilia. Una buona fetta di Emilia che è un modello di ciclabilità urbana. E che si è unita nel segno di Parma 2020+21.

Parma 2020+21, i percorsi PedalArt

Sono luoghi perfetti, insomma, per il cicloturismo slow. E con l’occasione di Parma 2020+21 si possono scoprire seguendo percorsi inediti, come quelli del progetto PedalArt coordinato da Fiab Parma: 19 percorsi per scoprire arte, paesaggi, cultura, che vanno dalla Bassa, tra il Po e le Terre Verdiane, ai castelli delle colline. Tra gli itinerari più suggestivi c’è la Greenway delle Residenze Ducali. Collega Parma alla sontuosa Reggia di Colorno. Tutto in pianura è l’itinerario che tocca le Abbazie Cistercensi del territorio, mentre servono buone gambe per muoversi tra i Castelli Matildici dell’Appennino Reggiano. Si possono percorrere in autonomia (le Apt e Iat locali forniscono anche cartine dedicate); sul sito andiamoinbici.it si trova il calendario delle uscite in compagnia delle associazioni Fiab locali.

L’Alta Via delle Sorgenti

Alta Via delle Sorgenti
In Mtb sull’Alta Via delle Sorgenti – Foto © Visit Emilia

Per respirare aria di montagna, si può invece muoversi all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Qui, l’Alta Via delle Sorgenti unisce, con percorsi segnalati nel verde, otto passi appenninici al di sopra dei 1200 metri. L’ALta Via delle Sorgenti si snoda interamente su strade forestali e sentieri in una cornice dove la fanno da padrone faggete e castagneti. Segnaletica, cartine e l’app Sentieri Appennino mettono in condizione di organizzare le tappe e muoversi sul territorio. A Cerreto Laghi è disponibile anche un noleggio attrezzato con e-bike, ed è possibile trovare guide esperte per escursioni in compagnia.