Home mobilità città A Lugo il bike sharing è gratuito. Lo gestisce una libreria specializzata...

A Lugo il bike sharing è gratuito. Lo gestisce una libreria specializzata in viaggi

1002
bike sharing gratuito lugo
A Lugo gli spazi gestiti dalla cooperativa San Vitale. Oltre al bike sharing gratuito c'è il Book&Bike, una libreria di viaggi in cui sono coinvolti ragazzi con autismo

A Lugo, piccolo comune in provincia di Ravenna, è tornato a disposizione il bike sharing gratuito a due passi dalla stazione ferroviaria. Sono 14 le ebike che le persone possono ritirare per i propri spostamenti quotidiani. La flotta si trova nell’area gestita dalla cooperativa San Vitale, che qui ospita anche il cosiddetto Book&Bike. Si tratta di una libreria di titoli selezionati sui viaggi e la mobilità dolce nella quale sono coinvolti giovani con autismo in un percorso di inclusione sociale. Il servizio di bike sharing gratuito a Lugo (qui trovate gli orari) è stato finanziato con quasi 12mila euro grazie a risorse regionali che il Comune ha ottenuto nell’ambito dell’accordo sulla sicurezza urbana.

Come ha spiegato l’assessora all’Ambiente Maria Pia Galletti non si tratta di una novità per Lugo, dal momento che c’era già stata una prima esperienza di bike sharing gratuito. “Ripartiamo dopo la prima esperienza che si è rivelata molto felice e ha mostrato come Lugo sia molto ricettiva per questo tipo di servizio. È un passo in più per aumentare le possibilità di mobilità sostenibile all’ interno del nostro territorio, un tipo di mobilità che vogliamo incentivare”.

L’offerta di un servizio simile si lega a uno dei più importanti fatti di cronaca che ha riguardato la Romagna negli ultimi mesi. A seguito infatti dell’alluvione del maggio scorso molte persone hanno perso l’auto e dunque il principale mezzo di spostamento per andare al lavoro. “Molti lavoratori, operai, infermieri, rimasti senza auto a causa dell’alluvione stanno utilizzando le bici per recarsi al lavoro”, ha sottolineato Romina Maresi, presidente della cooperativa San Vitale. I servizi di bike sharing – comunali o privati – da sempre cercano di avvicinare le persone facendo leva sul prezzo. Spesso la prima mezz’ora di pedalata è gratis e il costo dell’abbonamento annuale è davvero competitivo.

Lugo non è l’unico comune in cui il bike sharing è gratuito al 100%. A Torino la Rete italiana di cultura popolare ha lavorato a un progetto analogo che coinvolge le portinerie in collaborazione con Fiab Torino bici e dintorni. A San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento, il comune ha battezzato un servizio di noleggio bici gratuito con otto ebike per scoprire il territorio. Citiamo infine il caso di Treviso, con l’iniziativa che nei week end estivi regalava due ore di bike sharing.