Home mobilità città Biciofficina Maddalena, così rinasce lo spazio confiscato alla mafia a Genova

Biciofficina Maddalena, così rinasce lo spazio confiscato alla mafia a Genova

657
ciclofficina genova

L’hanno inaugurata nel pieno della Settimana Europea della Mobilità, a settembre, in vico Rosa 18 nel sestiere della Maddalena. La Biciofficina Maddalena è il nome dell’attività che, dopo aver traslocato da un altro locale, ha trovato sede in uno spazio confiscato alla criminalità organizzata e che viene gestito dalla cooperativa sociale Il Laboratorio. “Uno spazio che potrà essere un punto di riferimento soprattutto per giovani e per tutti coloro che vogliono imparare a riparare le bici da soli”, ha commentato Roberto Murgia, responsabile del progetto della nuova ciclofficina di Genova.

Su BC ci siamo occupati più volte delle storie che nascono dalle ciclofficine, in ambienti e zone riqualificati. A Milano, ad esempio, vi abbiamo raccontato anni fa la vicenda di una ciclofficina in zona Loreto, anche in quel caso aperta in uno stabile confiscato alla mafia. Il progetto di Genova si chiama BOOM – La Biciofficina Maddalena e risale al 2021, quando la cooperativa si è vista assegnare quello spazio. Le attività sono appena cominciate con tre giorni di apertura (lunedì, mercoledì e venerdì: sul sito trovate tutte le info con orari e contatti).

Nella ciclofficina di Genova ci saranno i cosiddetti edu-meccanici, figure professionali che sanno non soltanto trasmettere le competenze per la manutenzione ordinaria e straordinaria della bici. Il loro compito è anche di coinvolgere i giovani e tutte le persone che popolano la zona. “Tante idee sono già in processo e tante altre verranno sviluppate, sempre con la consapevolezza che la bicicletta non è l’obiettivo, ma lo strumento”. Formazione sull’uso della bici e sulla riparazione, sensibilizzazione e promozione della mobilità sostenibile e del codice della strada, aggregazione e inclusione sono i tre pilastri dell’iniziativa. Sempre a Genova è stato inaugurato di recente un bike parking gratuito in largo Zecca, nel centro storico, per servire quelle persone che vogliono un luogo sicuro dove legare il proprio mezzo.