Home mobilità ambiente A Washington bike sharing a prezzi stracciati per i cittadini più poveri

A Washington bike sharing a prezzi stracciati per i cittadini più poveri

481

Una bici per tutti, anche per chi non potrebbe permettersela. È la strada scelta da Capital Bikeshare, il servizio di biciclette condivise di Washington che ha deciso di offrire una tessera annuale al costo di 5 euro a tutti coloro che si trovano in situazione di povertà. L’iniziativa è nata in collaborazione con alcune associazioni di volontariato e di servizi sociali che hanno il compito di vagliare e approvare le richieste di tessera scontata.

Ma i vantaggi non si fermano solo alla cifra simbolica con cui accedere al servizio: mentre per gli utenti “normali” l’utilizzo della bicicletta è gratuito per 30 minuti (poi ci sono dei costi supplementari come nella stragrande maggioranza dei bike sharing di tutto il mondo) per i titolari di questa tessera speciale, il tempo si allunga fino a un’ora. È prevista poi la possibilità di prendere lezioni, grazie alla disponibilità di un’associazione di ciclisti, Washington Area Bycicle, per imparare a stare in sella.

Con questa iniziativa l’amministrazione della capitale statunitense vuole da una parte promuovere una cultura della mobilità sostenibile sempre più diffusa e, dall’altra, venire incontro alle difficoltà economiche dei cittadini più poveri che devono affrontare lunghi spostamenti per andare al lavoro e vivono in zone spesso mal collegate. Secondo i responsabili di Capital Bikeshare ogni utente del servizio potrebbe risparmiare sui mezzi pubblici qualcosa come 638 dollari, circa 560 euro all’anno.