Home mobilità città Bici e salute, gli europei pedalano (e camminano) troppo poco

Bici e salute, gli europei pedalano (e camminano) troppo poco

1372
Bici e salute

Bici e salute. Pedalare fa bene, ma anche camminare. Ormai è una raccomandazione che arriva da tutti i medici e per uomini e donne di ogni età che il movimento regolare aiuta non solo a stare in forma, ma a prevenire tutta una serie di malattie dovute a stili di vita troppo sedentari. 30 minuti di bicicletta o di passeggiata ogni giorno possono aumentare la forma cardiovascolare, rafforzare le ossa, ridurre il grasso corporeo in eccesso e aumentare la potenza e la resistenza muscolare. Raccomandazioni che però faticano a entrare nella pratica quotidiana degli europei, almeno secondo quanto riporta Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea.

Pigrizia al SudBici e salute

Come possiamo vedere su questa mappa, la quantità di persone che riescono effettivamente a fare abbastanza esercizio fisico ogni giorno varia molto. Non esiste un paese in Europa in cui la maggior parte degli adulti cammini o vada in bicicletta almeno 30 minuti al giorno. Nemmeno nei paesi nordici, quelli che siamo abituati a pensare meno appesantiti dal traffico. Ce ne è uno solo infatti che si avvicina: l’Olanda. Con il 44,0% dei suoi adulti che camminano o vanno in bicicletta almeno 30 minuti al giorno, ha la percentuale di gran lunga più alta di qualsiasi altro Paese europeo. La cultura ciclistica olandese, nella prospettiva di bici e salute, dà sicuramente un grande contributo a questo numero elevato.

Spiccano anche la Slovacchia (25,4%) e la Danimarca (25,3%). In entrambi i Paesi, più di un quarto della popolazione adulta cammina o va in bicicletta almeno 30 minuti al giorno. Questi tre Paesi hanno anche un tasso di obesità inferiore rispetto ad altri Paesi europei.

È interessante vedere che la percentuale diminuisce man mano che ci si sposta più a sud dell’Europa (ad eccezione dell’Islanda). Spagna (5,5%), Turchia (3,4%), Portogallo (2,8%), Malta (2,3%) e Cipro (0,1%) hanno di gran lunga la percentuale più bassa di adulti che camminano o vanno in bicicletta almeno 30 minuti al giorno. Soprattutto la percentuale a Cipro è sorprendentemente bassa.

E l’Italia? Con l’8,7% degli adulti si colloca un po’ sotto la Francia (9%), la Bulgaria (8,8%) e poco sopra la Romania all’8,5%.