Home mobilità città Bike sharing: a College Park, Stati Uniti, una mini-flotta per i disabili

Bike sharing: a College Park, Stati Uniti, una mini-flotta per i disabili

463

Il bike sharing è rivolto ai cittadini, ma spesso ne dimentica alcuni. Non a College Park, Stati Uniti, dove a maggio, grazie alla partnership tra il Comune e l’Università del Maryland, il nuovo servizio di noleggio targato Zagster conta anche cinque biciclette realizzate per le persone disabili o con ridotta capacità motoria che vanno ad aggiungersi alle altre 120 della flotta, tutte prelevabili nelle prime 14 stazioni installate.

Si chiama mBike il servizio di bike sharing senza barriere inaugurato a College Park, città di 30mila abitanti nel Maryland, dove già le stime parlano di un 10-15% della popolazione universitaria abituata alla bicicletta. Accolta la sfida dell’accessibilità, la Zagster, azienda già rodata nella gestione di 130 bike sharing attivi in diverse città negli Stati Uniti, ha pensato a due tricicli, a due biciclette stile side-car con due sedili uno a fianco all’altro e a una handcycle da pedalare con le mani.

Il bike sharing di College Park è uno dei primi servizi negli Stati Uniti che si rivolgono anche ai cittadini con disabilità. Anche in giro per il mondo sono poche le realtà che propongono soluzioni per questa fascia di utenti; tra questi, come abbiamo già visto, c’è Torino. E così il progetto mBike della città nel Maryland, finanziato in parte dallo stato con un equivalente superiore ai 300mila euro, prende piede su spinta della Federal Transit Administration che indica come stella polare l’equità nella fruizione del servizio.