Home mobilità Bike to the future: strizza l’occhio al cinema la campagna spagnola antismog

Bike to the future: strizza l’occhio al cinema la campagna spagnola antismog

724

Dalla Bat-mobile in giù supereroi e non hanno avuto, spesso e volentieri, una macchina. Ma quando i problemi di un paese sono smog e traffico non si può badare neppure alla sensibilità dei cinefili. Dalla Spagna parte una campagna di sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile che fa il verso ai titoli e alle colonne sonore di alcuni classici. Il messaggio: non bisogna per forza essere in un film per cambiare il mondo.

Tre locandine di film riadattate al messaggio di una campagna nazionale bike friendly. In collaborazione con Ogilvy & Mather Publicidad España il governo di Madrid ha scelto “Ritorno al futuro”, “Ghostbusters” e “Scemo e più scemo” come pellicole per sostituirvi le macchine dei protagonisti con biciclette attrezzate per l’occasione, che si vada a caccia di fantasmi o in Colorado per riconsegnare una valigetta.

Contro lo smog automobilistico la Spagna usa i capolavori del cinema per lanciare una campagna che spinga i cittadini all’uso della bicicletta, proprio come farebbe Doc sulla sua bicicletta. Che – vedere per credere – è stata realizzata nei minimi dettagli insieme alla due ruote dei Ghostbusters e a quella degli scemi per eccellenza con tanto di orecchie di cane sul manubrio. Presentate a Madrid, fanno già gola a collezionisti e appassionati.