Home città Ciclabili sicure: quando le città giocano al rialzo

Ciclabili sicure: quando le città giocano al rialzo

213
Gli ultimi lavori sulla ciclabile sopraelevata a San Francisco

Non è un marciapiede quello appena inaugurato a San Francisco, ma una ciclabile rialzata: Cinque i centimetri, in leggero pendio, che la separano dalla corsia delle automobili, mentre il percorso pedonale rimane il più elevato rispetto alla carreggiata.

Esempi analoghi di ciclabile sono già stati collaudati a Copenaghen e Amsterdam, e rialzati sul manto stradale corrono anche lunghi tratti della Bicipolitana di Pesaro.

Con questo intervento bike friendly, le amministrazioni comunali vogliono contrastare il malcostume delle “invasioni di campo” da parte degli automobilisti sulle ciclabili.

Maggiore altezza, sostengono gli amministratori, permette maggiore visibilità delle biciclette. Ciclabili più sicure, evidenzia la Municipal Transportation Agency di San Francisco, sono anche un incentivo per chi non si fida a muoversi in sella per paura degli incidenti. La San Francisco Bicycle Coalition, in un post sul suo sito, ha subito definito la ciclabile una “pietra miliare” per la mobilità cittadina.

Il primo tratto di ciclabile sopraelevata, colorato interamente di verde, passa da Gough Street fino alla 12th Street, attraverso la centrale Market Street con i suoi cinque chilometri che collegano il lungomare alle Twin Peaks, una delle località più elevate di San Francisco.

Spetta ora ai ciclisti che utilizzeranno la ciclabile – oltre 3mila nel fine settimana – giudicare l’effettiva sicurezza del tracciato; i successivi, precisano dalla Municipal Transportation Agency, avranno altezze e pendii diversi.